Home / Calcio Italia / CALCIO. Juve saluta l’Asia, parte la corsa al campionato
Sarri alla Juve

CALCIO. Juve saluta l’Asia, parte la corsa al campionato

Qualche buona giocata si è vista, come pure le potenzialità dello zoccolo duro della squadra, ma tracciare un bilancio di questa prima parte di preparazione è “impossibile”. “Abbiamo tanti giocatori a casa”, osserva Maurizio Sarri al termine del pareggio contro il K-Team, una selezione coreana. Il 3-3 arriva dopo la sconfitta col Tottenham e la vittoria ai rigori con l’Inter, grazie alle reti dei baby Muratore e Pereira. Il primo ha pareggiato il vantaggio iniziale di Osmar; il secondo ha completato la rimonta dopo che, con i coreani in vantaggio di due gol, Matuidi aveva accorciato le distanze. Il tecnico bianconero torna dunque in Italia per lavorare più di quanto sia riuscito a fare in tournee. “Adesso per dieci giorni ci possiamo allenare senza partite e fare una buona preparazione”, sottolinea Sarri, che a Seul, nell’amichevole iniziata con quasi un’ora di ritardo per il pullman bianconero bloccato dal traffico, ha tenuto a riposo Cristiano Ronaldo. “Era previsto che giocasse meno, gli ho parlato ed era affaticato – spiega Sarri -. Quindi abbiamo deciso di tenerlo a riposo”. CR7 è rimasto a guardare dalla panchina i coreani che hanno imitato la sua esultanza, non senza una smorfia di disappunto, ripetuta quando l’altoparlante ha annunciato che il giocatore della partita non era un bianconero. All’attaccante portoghese, evidentemente, non piace arrivare secondo neppure quando in palio c’è soltanto una amichevole. La squadra tornerà ora a lavorare alla Continassa. Il prossimo impegno è il 10 agosto, a Stoccolma contro l’Atletico Madrid, e per allora la mano di Sarri sulla Juve inizierà a farsi sentire. “Gli allenamenti con lui sono davvero molto divertenti”, dice Muratore. “E’ stata una settimana intensa – aggiunge – e nonostante un po’ di stanchezza ci siamo divertiti. Per me è stata una bella soddisfazione, mi faccio sempre trovare pronto. Sono contento per il gol”. Qualcosa nella Juve potrà cambiare anche per il mercato. Paulo Dybala resta nel mirino della Premier, col Tottenham che potrebbe affondare il colpo dopo un primo sondaggio giudicato troppo timido dal club bianconero. E potrebbe lasciare anche Gonzalo Higuain, che pure si è mosso bene in tournee mostrando condizione e voglia di giocare che non si vedevano da tempo.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO. Dybala atterrato a Torino, oggi sarà alla Continassa

Paulo Dybala è arrivato a Torino. L’attaccante è atterrato poco prima delle 11 all’aeroporto di …

CALCIO. Lukaku è in stand-by, lo United chiede 82 milioni

L’ultima domenica di luglio non regala certezze, e neppure novità, al mercato del calcio. I …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *