Home / Calcio Italia / CALCIO. Juve; Buffon, con Sarri c’è qualcosa di diverso
GIANLUIGI BUFFON

CALCIO. Juve; Buffon, con Sarri c’è qualcosa di diverso

L’avversario di Gigi Buffon nella sua nuova avventura, quella di Goodwill Ambassador per il World Food Programme dell’Onu, è certamente più forte e difficile da sconfiggere rispetto a quelli affrontati nel corso della sua carriera. L’obiettivo ‘fame zero’ entro il 2030 è un traguardo difficile, ma “è una nuova avventura in cui l’altruismo gioca un ruolo forte”. Sul rettangolo di gioco, invece, il nemico più temibile secondo Buffon è stato battuto domenica a San Siro, con quel’1-2 che ha ridimensionato l’Inter di Conte. “Sono la rivale numero uno della Juventus, senza il minimo dubbio – puntualizza il portiere bianconero -. Conosco benissimo l’allenatore e il suo modo di insegnare il calcio, il direttore Marotta e anche moltissimi calciatori nerazzurri di primissimo livello”. Antagonista della Juventus di Sarri, il nuovo volto del club bianconero, la filosofia che ha rinnovato uno spartito che rischiava di diventare ripetitivo: “I grandi giocatori hanno bisogno di stimoli e Sarri ha le idee chiare. Noi abbiamo voglia di apprendere qualcosa di diverso rispetto agli ultimi 10 anni e lui ha tante convinzioni che trasferisce alla squadra. Le prestazioni e i risultati arriveranno”. A dire il vero, i primi risultati sono già arrivati, visto che la Juventus è l’unica imbattuta nei grandi campionati europei includendo anche le coppe. Nel frattempo, il gioco è diventato decisamente più coinvolgente rispetto al passato. Buffon a gennaio compirà 42 anni” e c’è la possibilità di vestire per l’ultima volta la maglia della Nazionale, come prospettato da Mancini che vorrebbe convocarlo. Un saluto a un campione che l’azzurro ha portato in cima al mondo nel 2006: “Accetterei con gran piacere – dice il portiere bianconero – solo nel momento in cui decidessi di smettere di giocare. Prima non avrebbe senso. Mancini ha sempre dimostrato attenzione e delicatezza nei miei confronti ma, come ho detto altre volte, è qualcosa di non dovuto e che non cerco”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO. Juve a test Lazio. Bonucci “noi usciti da comfort zone

La Juve perde qualche pezzo – oggi Ramsey, dopo Douglas Costa e Khedira – per …

CALCIO. Juve: Khedira operato, 3 mesi stop. Sarri studia Lazio

Riparte dalla trasferta in casa della Lazio la scalata della Juventus alla vetta della classifica, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *