Home / Calcio Italia / CALCIO. Juve a tutto Tevez, Roma ritrova la vittoria
Carlos Tevez
Carlos Tevez

CALCIO. Juve a tutto Tevez, Roma ritrova la vittoria

La Juve va a tutto Tevez, e dietro il vuoto del vantaggio che blinda lo scudetto – il quarto consecutivo e il primo dell’era Allegri – e’ lotta serrata per il secondo e terzo posto. La Roma ritrova la vittoria a Cesena, dopo lo choc Europa League: il risultato pieno mancava dalla trasferta di Cagliari dell’8 febbraio, il gol di De Rossi per l’1-0 serve a difendere il secondo posto dall’assalto di una Lazio travolgente.
Esaltante invece la cavalcata della Samp: con un gol di Eder che festeggia la convocazione di Conte in azzurro batte l’Inter e supera il Napoli, fermato sull’1-1 al San Paolo dall’Atalanta tra le polemiche. Ora la situazione di classifica e’ questa: Juve blindata a +14 sulla seconda, Roma con una lunghezza di vantaggio sulla Lazio (53 a 52), al quarto posto la Samp sorpasso il Napoli (48 a 47), tallonato a un punto dalla Fiorentina.
Allo Juve Stadium ci pensa un gran gol dell’argentino n.10 a vendicare l’unica sconfitta bianconera in campionato, finora: finisce Tevez 1 Genoa 0. Senza Pirlo e Pogba, la capolista non soffre le fatiche di Dortmund; Gasperini mette in campo una squadra senza timori, il Genoa gioca e crea, ma al 25′ un slalom e destro secco di Tevez sblocca. Leader assoluto, l’argentino e’ protagonista anche quando nel secondo tempo si fa parare un rigore da Lamanna. Per il portiere subentrato a Perin (infortunato e costretto a saltare la nazionale) e’ il secondo penalty realizzato da appena entrato, dopo quello alla Roma.
A Cesena, Garcia rivoluziona la squadra e vince soffrendo in un momento molto delicato: senza Keita e Pjanic squalificati e Totti infortunato, c’e’ spazio a centrocampo per il giovane Ucan, all’esordio dal 1′, e per l’oggetto misterioso Doumbia. A partita in corso spazio anche al baby Pellegrini. Il gol vincente e’ di De Rossi, simbolo del momento no giallorosso. Ora il tecnico francese conta sulla pausa per recuperare forze e fiducia, alla ripresa e’ atteso dallo scontro diretto col Napoli.
Ancora straripante la Lazio: Felipe Anderson e Candreva siglano il 2-0 sul Verona, sesto successo consecutivo. Un dato su tutti: un solo gol subito nel filotto vincente (quello col Palermo), contro 14 realizzati. La corsa di Pioli non si ferma più.
A Udine la Fiorentina rimonta l’iniziale svantaggio, con una doppietta di Mario Gomez, ma poi subisce il gol del 2-2 e rischia anche il tracollo. Non e’ felice il ritorno a Genova di Mancini, dove il pubblico sampdoriano lo accoglie con l’affetto dei ricordi migliori: ma e’ Eder con una punizione alla Mancio a sferrare l’ennesimo colpo da ko ai bianconeri, mandando in visibilio pubblico e Ferrero che canta ‘non andare via’ a Mihajolovic e sogna di andare ancora più su. Anche perchè il Napoli conferma di avere una doppia faccia: brillante in Europa e in trasferta, sprecone in casa. In superiorità numerica, la squadra di Benitez va sotto con l’Atalanta tra le proteste per un presunto fallo di Pinilla autore dell’1-0 e pareggia nel finale con Zapata. La rabbia resta tanta, Benitez viene espulso nel finale. A Parma, il Torino passa facile (2-0), il capitano Lucarelli perde la testa e viene espulso per proteste. Segni di nervosismo, e non per risultato e retrocessione oramai certa.
Vittoria pesante per l’Empoli, 3-1 al Sassuolo nell’anticipo di mezzogiorno: la formazione di Sarri scavalca il Palermo e conquista definitivamente il titolo di rivelazione dell’anno.

Commenti

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

CALCIO. La Nazionale Italiana compie 110 anni

Compie oggi 110 anni, ma non li dimostra. E’ la Nazionale italiana di calcio che, …

Cairo: "Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema"

Calcio. Cairo: “Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema”

“Giusto salvare coppe e campionati, però andare oltre il 30 giugno rischia di essere un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *