Home / Calcio Italia / CALCIO. Higuain e Dybala ribaltano l’Atalanta,Juve sempre leader

CALCIO. Higuain e Dybala ribaltano l’Atalanta,Juve sempre leader

L’Atalanta spreca un rigore e domina un tempo ma, quando infine passa, pungola una Juventus che mantiene la vetta rimontando con un doppio Higuain e Dybala, risvegliatisi verso metà ripresa da un certo torpore con i nerazzurri ormai troppo affaticati per intercettare le fittissime linee di passaggio della capolista. Una prova di forza dei bianconeri di Sarri e un segnale chiaro a tutte le possibili contendenti per il titolo.  L’Atalanta parte subito forte. Djimsiti svetta (4′) su corner di Gomez sorvolando di poco il montante, tre minuti dopo Higuain carica Gollini uscito dall’area per anticiparlo. Barrow, designato prima punta, rovescia la palla propostagli da sinistra dell’argentino, mentre la riposta di Dybala su punizione si spegne a lato. I nerazzurri accompagnano una manovra per lo più per vie esterne coi difensori: al 14′ Toloi sgancia centralmente il diagonale in corsa sulla combinazione tra Freuler in posizione di suggeritore e Hateboer.  I bianconeri la scampano al 17′: Khedira allarga il gomito sulla scodellata di Gomez dal vertice sinistro, ma il tiro dal dischetto di Barrow sbatte sulla traversa e Pasalic alza di testa, per ripetersi sette giri di lancetta più tardi sul cross di Gosens trovando il tuffo di Szczesny a protezione dell’angolino basso. Di là, Higuain dal limite calcia debolmente senza approfittare del liscio di Toloi, ma i padroni di casa sciupano malamente il possibile vantaggio poco dopo, quando Hateboer raccoglie la palla da sinistra del Papu allungata dal portiere polacco tirando addosso a De Sciglio che salva in scivolata. Si fa male Bernardeschi che lascia il posto a Ramsey; Juve in affanno, con Toloi (32′) a sferrare dai 25 metri, il gambiano al 1′ di recupero sbuccia da posizione defilata e al 2′ da schema da punizione Gomez-Gosens-Toloi ci prova Djimsiti con un tacco pretenzioso. Nella ripresa Higuain non può indirizzare bene l’ ‘estirada’ servitagli da Ramsey, penetrato da sinistra, e subito la capolista viene punita da Gosens che taglia bene davanti al secondo palo (11′) appoggiando di testa il traversone di Barrow quasi dal fondo. Gli subentra Muriel, mentre Sarei getta in mischia Douglas Costa per Bentancur virando al tridente con la Joya a destra. De Ligt stoppa Muriel, quindi al 20′ Gomez crossa da sinistra e Sczesny blocca. Al 22′ Dybala semina quattro atalantini ma non Toloi; ultimo cambio bianconero con Can per Khedira (25′), ma rischio altissimo sulla folata di Muriel dal fondo per Freuler, smorzato in corner da Cuadrado. Di qua c’è Castagne per Gosens, ma soprattutto cambia il vento della partita, con la Juve che sale in cattedra. Al 29′ Higuain agguanta il pari sornione di rimpallo: Dybala sbatte sul belga, Palomino rinvia sulla schiena di Pasalic e l’assist per la girata mancina del Pipita è un attimo fuggente. Quattro minuti ed è sorpasso, sempre con l’argentino, che insacca il radente su iniziativa di Dybala appoggiata da Cuadrado. A 5′ dal 90′ mossa della disperazione di Gasperini: il 2002 Traore, già a segno nel 7-1 all’Udinese, per Freuler. Ma a sbagliare il tris, ancora di sinistro, è l’eroe del sabato, sempre su iniziativa del compagno numero 10. Il quale chiude al 92′ su apertura di Higuain sterzando su Djimsiti e piazzandola sul palo di Gollini.

Commenti

Blogger: Maria Di Poppa

Maria Di Poppa
Letteralmente

Leggi anche

CALCIO. Champions:Juve rischia Real o Mou, l’Atalanta sogna

Il rischio Real, il fascino Liverpool: vista da diversi punti di vista, il sorteggio degli …

CALCIO. Sarri lancia l’allarme: “La Champions consuma”

Passi falsi, dopo il pareggio col Sassuolo e la sconfitta con la Lazio che hanno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *