Home / Calcio Italia / CALCIO. ‘Giusto lo stop’, ‘una stupidata’. Di Francesco e gli Inzaghi con Ancelotti; Allegri e Gasperini no
spalletti
spalletti

CALCIO. ‘Giusto lo stop’, ‘una stupidata’. Di Francesco e gli Inzaghi con Ancelotti; Allegri e Gasperini no

Allegri, Gasperini, Mazzarri da una parte; Di Francesco, Gattuso, i fratelli Inzaghi dall’altra. Gli allenatori italiani sono unanimi nel condannare i buu razzisti a Koulibaly ma hanno idee diverse su come arrestare l’intolleranza e il fanatismo delle curve, come chiesto da Calo Ancelotti, pronto a fermare la squadra in caso                 di nuovi episodi del genere.
– I PRO: ad appoggiare la protesta del tecnico dl Napoli c’è il suo collega giallorosso EUSEBIO DI FRANCESCO, secondo cui “se lo Stato non interviene, è giusto che un segnale arrivi dal campo. Io sto con Ancelotti – ha detto – Il calcio può fare tanto e un segnale è fermarsi. Le squadre non devono accettare determinati cori e situazioni”, ha spiegato Di Francesco che trova sponda anche in PIPPO e SIMONE INZAGHI. “E’ ora di finirla e farli finire”, ha detto l’allenatore del Bologna – Bisognerebbe parlare di calcio e invece, nel 2018 siamo ancora a commentare i buu razzisti. Io sto con quello che ha detto Ancelotti, che usa sempre parole sagge: non possono esistere al giorno d’oggi i buu razzisti”, ha detto Pippo confortato anche dalle parole di Simone: “Sono d’accordo con Ancelotti, un allenatore di grande esperienza: fermarci può essere una soluzione da affrontare in futuro”. “Anche io direi alla squadra di fermarsi”, ha fatto sapere il tecnico del Milan GENNARO GATTUSO, precisando però “l’Italia non è un paese razzista. Non è stato tutto lo stadio a fare quei cori. Questi episodi purtroppo non si vedono solo da noi. Se 50mila persone applaudono sopra quei 4 imbecilli, i cori razzisti non si sentono. Non diamo martellate all’Italia, in altri Paesi civili ho visto lanciare banane”.
– I CONTRO: non la pensa come Ancelotti MASSIMILIANO ALLEGRI secondo cui “non dobbiamo fermarci. Solo l’ordine pubblico può sospendere la partita – ha spiegato il tecnico Juve – Io non tollero nessuna forma di razzismo e insulto nei confronti anche di morti e tragedie. Purtroppo abbiamo perso educazione e rispetto. Per migliorare dobbiamo entrare dove ci sono i bambini piccoli: entrare nelle scuole farebbe bene perché su 100, magari 70/80 li instradi bene”, chiude Allegri per il quale chiudere gli stadi non è la soluzione: “Io sono per andare avanti, il problema va risolto a monte. La tecnologia negli stadi può andare a prendere chi fa casino”.
Anche per GIANPIERO GASPERINI è una “stupidata” chiudere gli stadi: “l’idea di sospendere le partite e mandare le persone a casa è una grandissima stupidata. Chiudere gli stadi è una decisione che mi costerna – ha detto il tecnico dell’Atalanta – Non è il modo di prendere provvedimenti. Tutto quello che è contro il calcio a me fa male ma farci passare per Paese razzista sarebbe un errore”. E anche WALTER MAZZARRI la pensa così: “Certi comportamenti vanno puniti con fermezza – le parole del tecnico del TorINo – Sul razzismo bisogna essere intransigenti. E’ un discorso sociale, bisogna partire educando i bimbi a scuola. Molti portano le frustrazioni della vita dentro lo stadio: ci sono delle regole, ma in Italia purtroppo non si applicano”.
Più sfumate le posizioni di SPALLETTI E PRANDELLI. “Fermare la gara per i buu? È già successo, ora bisogna fare qualcosa di più, qualcosa di diverso”, dice l’allenatore dell’Inter che si dice “dispiaciuto” per la squalifica di S.Siro ma se significa impegnarsi per vincere la battaglia la accettiamo volentieri”.
Prova “grande amarezza” anche il tecnico del Genoa ed ex ct, Cesare Prandelli: “La gente deve indignarsi per questi fenomeni di razzismo e violenza. Dovesse accadere a me andrei ad abbracciare il calciatore vittima di questi insulti razziali”.
“I buu sono un episodio grave ma l’Italia non è razzista”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO. Juve sogna allungo, rosa Sarri torna ricca

Finalmente Sarri avrà la rosa al completo, con l’eccezione di Chiellini, per il nuovo ciclo …

CALCIO. La Juve riaccende la Serie A da regina, Ronaldo il faro

Un vero e proprio tour de force attende la Juventus al rientro dalla sosta per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *