Home / Calcio Italia / CALCIO. Europa celebra la Juve “ha sempre sette vite”

CALCIO. Europa celebra la Juve “ha sempre sette vite”

“La Juventus non s’arrende” (L’Equipe), “Bayern geniale, Bayern fatale” (Bild), “Juventus squadra dalla sette vite” (Marca): la rimonta sul Bayern Monaco, ottavo di andata di Champions League, scatena gli elogi di tutta Europa per una Juventus che non molla mai. Tutti celebrano il rocambolesco 2-2 mettendo in evidenza il cuore bianconero e la ‘scelleragine’ bavarese.

“La Juve ha di nuovo dimostrato di essere una squadra dalle sette vite”, scrive lo spagnolo ‘Marca’ secondo cui i padroni di casa “sono stati ad un passo dal baratro. Müller e Robben hanno lasciato il club italiano sull’orlo dell’eliminazione ma il mestiere e il coraggio della ‘Vecchia Signora’ hanno risollevato le sorti del match e garantito almeno la speranza di passare il turno nella gara di ritorno a Monaco di Baviera”. “Gara magnifica”, celebra l’Equipe secondo cui “il Bayern ha offerto una prova tattica spettacolare e per più di un’ora è stato padrone della partita”, prima della rimonta bianconera, grazie all’ex Mandzukic, che “lascia suspense in vista della gara di ritorno”. “Bayern giusto, risultato sbagliato”, è invece titolo scelto dalla tedesca ‘Bild’ che recrimina per l’occasione sprecata dagli uomini di Guardiola. “La Juve ha reagito ed è ancora viva”, scrive ‘AS’, in linea con il titolo di ‘Futbol’ (“La Juve sale viva”). “Era morta, ora è viva”, infine il titolo esemplificativo di Mundo Deportivo che aggiunge che “la Juve ha dimostrato di non essere una comparsa”. 

Il primo semestre 2015/2016 della Juventus si è chiuso con un utile di 30,7 milioni di euro, mentre l’anno scorso aveva registrato una perdita di 6,7 milioni. La relazione finanziaria, approvata oggi dal cda presieduto da Andrea Agnelli, riporta una variazione che “deriva – spiega la società bianconera – principalmente dai maggiori proventi della gestione calciatori, pari a 30,2 milioni, e dal generale aumento dei ricavi ricorrenti, per 18.1 milioni di cui 6,8 per l’attività di vendita di prodotti e licenze”.

L’utile a metà stagione, tuttavia, non modifica la previsione di una perdita a fine anno. L’obiettivo della Juventus “è di consolidare il sostanziale equilibrio della gestione economica raggiunto nel 2014/2015”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

CALCIO. Sarri alza la voce: “La mia Juve non stravolge i giocatori”

La mano di Sarri sulla Juventus c’è. Magari soltanto accennata, ma c’è. E’ la convinzione …

CALCIO. Juve-Verona, riflettori su sfida a rischio

Juventus-Verona era già una sorvegliata speciale per la storica rivalità delle tifoserie. Ma dopo l’ondata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *