Home / Calcio Italia / CALCIO. Euro 2020, la carica di Mancini sulle note del Liga: “Siamo l’Italia, niente paura”
Roberto Mancini in conferenza stampa

CALCIO. Euro 2020, la carica di Mancini sulle note del Liga: “Siamo l’Italia, niente paura”

Il mese azzurro con sfumature rosa dello sport italiano si è già aperto e proseguirà nei prossimi giorni con appuntamenti di altissimo profilo agonistico, già inaugurati dal Mondiale Under 20 maschile e che proseguiranno con le euroqualificazioni dei ‘Senatori’ guidati da Roberto Mancini, prima della vetrina mondiale sulla quale la Nazionale femminile cercherà di scrivere una nuova pagina di storia. La Nazionale maggiore domani sera, ad Atene, sarà chiamata a confermare quel buono che ha mostrato nelle prime apparizioni del nuovo corso post-fallimento mondiale. La ‘Giovane Italia’, su un campo notoriamente avverso, perché ribollente di tifo e passione, dovrà offrire una prova di carattere attraverso il gioco e non senza il supporto dell’esperienza che alcuni big – è il caso di Chiellini, per fare un nome – possono garantire. Ci vorrà un’Italia solida e sbarazzina, agonisticamente cattiva e ben organizzata, per ottenere un risultato positivo ad Atene. “Non possiamo scendere in campo per pareggiare o con la paura di perdere – le parole del ct azzurro -. Siamo la Nazionale italiana. E poco importa se arriviamo da un momento molto difficile per il nostro calcio. Quello che è stato è stato, però l’Italia non può più restare fuori da certe competizioni come l’Europeo o il Mondiale di calcio. Vogliamo andare avanti per la nostra strada, vogliamo giocare bene e vincere. Sto cercando di lavorare per rendere i giocatori intercambiabili, in modo che possano adeguarsi a qualsiasi tipo di gioco”. Mancini non ha ancora scelto gli uomini, ma conosce le insidie di un match da non sottovalutare. “Ho visto tutti abbastanza bene, c’è tempo per decidere – spiega -. Abbiamo cinque centravanti e valuterò la soluzione più congeniale. Conta giocare con la solita mentalità, poi può accadere di tutto in campo. Possiamo e dobbiamo dimostrare che la crescita continua”. Prima la Grecia, poi la Bosnia, l’Italia è a un bivio, ma vuole porre le basi per l’euroqualificazione. “Ci aspettano le due partite più difficili del girone, ma noi vogliamo andare avanti. Contro la Grecia sarà un match difficile, perché affronteremo una squadra molto tecnica, che ha giocatori di valore”. Giorgio Chiellini è l’anima della Nazionale che punta sulla linea verde: da Zaniolo a Lorenzo Pellegrini, da Barella a Chiesa, è un concentrato della meglio gioventù pallonara. Il veterano della Juve, però, farà da baluardo al centro della difesa in un ambiente assai difficile come quello dello stadio di Atene, dove “ci aspettiamo un ambiente caldo”. “In Grecia – racconta il difensore – ho giocato tante volte e abbiamo sempre fatto fatica. Per vincere dovremo offrire una bella prestazione”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Sarri

CALCIO. Mercato: è la settimana decisiva per Sarri

Mancano solo le panchine di Juventus e Milan, oltre a quelle delle due genovesi, per …

CALCIO FEMMINILE. A Valenciennes la Nazionale Italiana debutta nel Mondiale contro l’Australia

La Nazionale Femminile oggi (ore 13 – diretta su Rai 2 e Sky Mondiali, canale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *