Home / Sport / Calcio / CALCIO. ECCELLENZA. Settimo in crescita, ma che rammarico
Andrea Padoan, attaccante del Settimo

CALCIO. ECCELLENZA. Settimo in crescita, ma che rammarico

A giudicare dalla prestazione il Settimo visto contro La Biellese si conferma in crescita sul piano del gioco. Meno, invece, su quello dei risultati. Le violette riescono infatti a ribaltare lo svantaggio iniziale grazie ai sigilli di Sansone e Padoan, salvo poi farsi raggiungere a tempo scaduto da Latta Jack. Una rete che pesa come un macigno sull’umore dei ragazzi di Cristian Viola e in particolare su quello dello stesso allenatore, che nel post partita non nasconde il rammarico: “Peccato, è stata una bella partita giocata a viso aperto da entrambe le squadre. È un pareggio che ci poteva stare ma non ci doveva stare e me ne assumo tutte le responsabilità; dopo il vantaggio – ammette l’allenatore – sono passato alla difesa a 5 ma ci siamo abbassati troppo e non abbiamo gestito bene gli ultimi minuti. Ci è mancata un po’ di personalità, ma la colpa è solo mia”. Da vero leader quale è sempre stato, Viola concentra su di sé gli errori, esulando la squadra da ogni tipo di critica. Per i giocatori non possono che esservi elogi, sottolineati anche dallo stesso tecnico: “È stata l’ennesima prestazione importante della squadra, stiamo trovando la giusta identità e siamo in crescendo in ogni reparto. Forse abbiamo concesso di più in difesa  alla Biellese, ma bisogna anche essere obiettivi e riconoscere il valore degli avversari. Ora bisogna rimanere a testa bassa, con i piedi ben piantati a terra e continuare a lavorare, lavorare e lavorare”. Questa è l’unica ricetta che il Settimo conosce e dovrà mettere in pratica per cercare di togliersi grosse soddisfazioni in un campionato in cui gli obiettivi non sono poi così ambiziosi. La salvezza è infatti ampiamente alla portata delle violette, che proveranno tuttavia a dare il massimo fino alla fine. Di fronte alla Biellese del grande ex Andrea Roano (bomber indimeticato del Settimo, oggi promettente allenatore) è tornato al gol anche Padoan e chissà che non sia di buon auspicio per lui e per la squadra, che domenica ha riabbracciato in panchina anche Leonardo Borrello, tornato nel suo prezioso ruolo di dirigente accompagnatore a settimane di distanza dalla tragica scomparsa del piccolo Jacopo. “Sono contentissimo per Pado, sta attraversando un momento no senza fare alcuna polemica. Anzi, ha dato la sua risposta entrando e facendo quello che sa fare meglio: i gol. Che dire poi di Leo – conclude Viola -; lui non è importante, di più! È la mia seconda spalla, una persona straordinaria e organizzatissima fino al minimo dettaglio. Sono contento sia rientrato con noi”.

SETTIMO-LA BIELLESE 2-2

Marcatori: pt 40’ Coppo, 44’ Sansone; st 38’ Padoan, 45’ Latta.

Settimo: Dinaro; Renegaldo, Chiumente, Benna, Patrone; Salvadego (33’ st Baracco), Nicolini, Campanaro, Fassari (41’ st Zanellato); Sansone (22’ st Padoan), Fadda. A disp. Fornaro, Gottardo, Rubino, Pinzone. All. Viola.

La Biellese: Goio; Sella, Bonato, Bullano, Bustreo; Curtolo (12’ st Marazzato), Giordano, Botto (22’ st Artiglia 6), Coppo; Latta Jack, Travaini (33’ st Ramella). A disp. Perugia, Damas, Canton, Curatolo. All. Roano.

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Avatar

Leggi anche

Stadio della Canoa Ivrea

CANOA SLALOM. Assegnati a Ivrea i Campionati Europei 2021

La Nazionale Italiana è ripartita dopo il lockdown dallo Stadio della Canoa di Ivrea. Il …

SETTIMO TORINESE. Brovarone & friends, ieri e oggi

L’amicizia vera, quella di lunga data, che resiste al tempo esiste davvero… Ivano Brovarone, nato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *