Home / Sport / Calcio / Calcio. Eccellenza. La Pro Eureka va ancora ko
Taraschi, attaccante della Pro Settimo Eureka

Calcio. Eccellenza. La Pro Eureka va ancora ko

Seconda sconfitta consecutiva per la Pro Eureka che esce battuta dalla gara con la Romentinese Cerano. La squadra allenata da Paolo Tosoni ha disputato una buona gara e per quello che ha fatto vedere in campo avrebbe meritato almeno il pareggio. la partita si sblocca dopo appena 2’ quando Blanda penetra in area e viene affrontato fallosamente da De Letteriis: il direttore di gara concede il penalty e dal dischetto Schettino non sbaglia. La Pro reagisce subito trascinata da un ispirato Niada che prima spedisce alto dopo un elegante palleggio in area, poi con un gran calcio piazzato coglie il palo. I settimesi hanno accusato qualche disattenzione di troppo in difesa  concedendo un paio di golose opportunità ai novaresi. In avvio di ripresa si fa vedere De Lorentiis, ma la sua conclusione si perde a lato di poco. Al 20’ Blanda prova la conclusione di giro dal limite mandando la sfera a lambire i legni. La Pro Eureka si aggrappa alle invenzioni di Taraschi che con il suo mancino manda in crisi la difesa novarese. Su un angolo del capitano si accende una mischia che Costa risolve con un destro sbilenco da favorelissima posizione. La Romentinese Ceranopunisce prontamente in contropiede al minuto 70’: Legnani lancia nello spazio Blanda che si presenta tutto solo davanti a Zamariola e lo batte con freddezza. La Pro Eureka non demorde e con un gran calcio piazzato di Taraschi che aggira la barriera e beffa Fonzato accorcia le distanze. Il forcing finale dei blucerchiati non porta al pareggio.

Commenti

Blogger: Roberto Vannicola

Roberto Vannicola
Cinque, Cinque, Cinque

Leggi anche

SETTIMO TORINESE. Arriva il Bonus libri di 20 euro e in città è subito polemica…!

Nel 2014, a ridosso delle europee, Renzi si inventò gli 80 euro. Oggi, i 5 …

SETTIMO TORINESE. Porfido? “Son prezzi fuori mercato”

Non si placa la polemica del candidato sindaco dei 5 stelle Massimo Del Vago. Dopo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *