Home / Sport / Calcio / CALCIO. Eccellenza: il Caselle è condannato ai playout
Il tecnico del Caselle Goria
Il tecnico del Caselle, Alessandro Goria

CALCIO. Eccellenza: il Caselle è condannato ai playout

Il Caselle non va oltre un pareggio a reti inviolate contro la Junior Biellese ed è ormai condannato a disputare i playout. Per evitare la retrocessione e provare a rimanere in categoria, la squadra di Alessandro Goria dovrà puntare tutto sugli spareggi di fine stagione. Se la situazione di classifica dovesse rimanere quella attuale, i rossoneri disputerebbero il playout in casa dell’Omegna avendo a disposizione un solo risultato possibile: la vittoria. «Molto probabilmente andremo a giocare ad Omegna – commenta Goria -, consapevoli di avere tutte le carte in regola per batterli. Li abbiamo affrontati due domeniche fa proprio in casa loro e nonostante la sconfitta sappiamo quali sono i loro limiti. Loro avranno due risultati su tre a disposizione, il fattore campo ed un pubblico caldo, ma i tifosi non scendono in campo e in questa categoria non hanno mai fatto la differenza. Diciamo che loro avranno il 51% di possibilità di passare, noi il 49%». E proprio la recente sconfitta di Omegna è uno dei principali rammarichi della stagione del Caselle, che ha dovuto convivere per tutta la stagione con il problema del gol (mancato). Un leit motiv che si è ovviamente riproposto anche nell’incontro casalingo con la Junior Biellese, terminato 0-0 nonostante la solita serie di occasioni da rete fallite sotto porta. «Anche contro la Biellese – continua Goria – ci siamo scontrati con quello che è il nostro principale limite: la scarsa vena in fase realizzativa. Se ci troviamo in questa situazione, però, la colpa è soprattutto nostra e quando dico nostra intendo di tutti: società, staff tecnico e giocatori. Se avessimo avuto qualche punto in più a quest’ora saremmo abbondantemente salvi, ma piangersi addosso non serve a nulla». Il campionato del Caselle è quasi in archivio, ma prima bisognerà fare visita alla corazzata Gozzano proprio nell’ultimo turno. La mente va alla stagione passata quando nell’ultima giornata il Caselle conquistò, contro la Pro Settimo & Eureka già promossa in Serie D, tre punti fondamentali per centrare la salvezza diretta. «Rispetto a un anno fa sarà decisamente un’altra partita – ammette il tecnico rossonero – e non soltanto perchè giocheremo in trasferta. A mio avviso la scorsa stagione avevamo una squadra più forte e poi mi sembra di aver capito che il Gozzano non ha alcuna intenzione di regalare niente a nessuno. È giusto sia così, mentre dagli ultimi risultati delle squadre invischiate come noi nella lotta salvezza, non ho visto tutta questa sportività. Comunque sono fiducioso, la squadra sta bene dal punto di vista fisico e possiamo farcela. Credo ancora nella salvezza, avremo 3 settimane per prepararci al meglio».

 

CASELLE-JUNIOR BIELLESE  0-0
CASELLE: Semperboni, Salerno, Moioli, Lonardi, Mezzela, Torre, Taraschi, Suppo, Fiorilli (30′ st Tavano), Serra, Infantino (22′ st Cesarò, 43′ st Pautasso). A disp. Milano, Pertosa, Petrini. All. Goria.
JUNIOR BIELLESE LIBERTAS: Coda Zabetta, Quarna, Bustreo, Giunta, Damilano (1′ st Cossavella), Giordano, Coppo, Vanoli, Lapadula (33′ st Marazzato), Baldi (39′ st Rizzo), Rognone. A disp. Sazimanoski, Giavarra, Danieli, Botto, Poala. All. Debernardi.

 

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Avatar

Leggi anche

MOTORI. Pietro Meda nuovo presidente di EICMA

MOTORI. Pietro Meda nuovo presidente di EICMA

L’assemblea di EICMA S.p.A. nomina il nuovo Consiglio di Amministrazione. All’avvocato Pietro Meda l’incarico di …

nuoto

NUOTO. Sospese le competizioni nazionali sino al 30 aprile

Attenendosi ossequiosamente e scrupolosamente a quanto disposto dal DPCM del 1° aprile, la Federnuoto comunica la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *