Home / Torino e Provincia / Borgaro Torinese / CALCIO. ECCELLENZA. Borgaro, altro passo verso la Serie D
Marco Pierobon, attaccante del Borgaro (foto Scimone)

CALCIO. ECCELLENZA. Borgaro, altro passo verso la Serie D

Il Borgaro rallenta, ma fa un altro passetto verso un sogno chiamato Serie D. La squadra di Licio Russo non va oltre un pareggio, 1-1, in casa contro il Borgomanero e chiude il 2015 saldamente in vetta alla classifica del girone A, con sei punti di margine nei confronti della prima inseguitrice (ora la Virtus Verbania, ndr). La sfida si decide nel giro di due minuti, quando Amoruso risponde al vantaggio di Pierobon. Prima e dopo, tanto agonismo e troppe occasioni fallite soprattutto da parte dei padroni di casa, scesi in campo con il 4-2-3-1 con Zanchi e Del Buono a protezione della difesa e Pagliero, Sansone e Munari a supporto di Pierobon. Sin dalle prime battute è il Borgaro ad avere in mano il pallino del gioco: gli uomini di Russo partono come di consueto a razzo, sfruttando la velocità sulle corsie laterali. In particolare la destra, dove Pagliero è come al solito un fulmine. Il numero 7 prova la conclusione (debole) dalla distanza, poi al 24’ subentra ina rea ma viene atterrato da Midouni: calcio di rigore sacrosanto, che Pierobon trasforma in maniera impeccabile. Il vantaggio potrebbe spianare la strada al successo del Borgaro, invece dopo appena 120 secondi i gialloblu si fanno subito raggiungere da Amoruso, bravo a ribadire in rete – al volo – una corta respinta su una precedente conclusione di Scavetta. Gli ospiti si scoprono quanto mai cinici ma prima dell’intervallo restano in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Midouni che, già ammonito, travolge Munari prendendosi il secondo, meritatissimo giallo. Nella ripresa il Borgaro insiste e prova a sfruttare la superiorità, ma il Borgomanero si chiude a riccio concedendo nulla o quasi. Col passare dei minuti la squadra ospite accusa inevitabilmente stanchezza, lasciando ampie porzioni di campo. Geografo ne approfitta lanciando Munari il quale viene però fermato da un miracolo di Steni. L’estremo ospite è ancora decisivo poco dopo, togliendo dall’angolino una conclusione di Geografo. È poi Moracchiato a spingenrsi sin dentro l’area avversaria, ma il centrale borgarese si divora un gol già fatto. Termina così 1-1, ma per il Borgaro non sono affatto due punti persi. «Sapevamo sarebbe stata una partita difficile – commenta Russo – contro una squadra costruita per vincere giunta qui con 3 rinforzi. Nulla da dire ai miei, il loro portiere ha fatto tre miracoli… L’unico rammarico è il gollonzo subìto dopo aver segnato: mi ha dato noia perché poi loro si sono chiusi. È mancata solo la vittoria, ma non è un passo falso».

 

BORGARO-BORGOMANERO 1-1

MARCATORI: pt 25’ rig. Pierobon, 27’ Amoruso.

BORGARO: Cantele, Erbì, Porticchio, Del Buono, Ferrarese, Moracchiato, Pagliero, Zanchi (17’ st Consiglio), Pierobon, Munari (39’ st Lasaponara), Sansone (21’ st Geografo). A disp. D’Angiullo, Riccio, Garofalo, Zigliani. All. Russo. B

ORGOMANERO: Steni, Rota, Affinito, Corio, Barbetta, Lombardo, Midouni, Amato, Castellazzi, Amoruso, Scavetta (49’ st Piaia). A disp. Di Pierri, Zanotti, Rogora, Giovanioli, Di Leo, Vendemmiati. All. Rotolo.

ARBITRO: Oraldi di Bra.

NOTE: espulso Midouni (41’ pt).

 

 

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Avatar

Leggi anche

CALCIO. PRIMA CATEGORIA. Gassino SR e Colleretto di forza

CALCIO. PRIMA CATEGORIA. Gassino SR e Colleretto di forza

E’ il Gassinosanraffaele a salutare l’arrivo del nuovo lockdown calcistico davanti a tutti. I collinari …

CALCIO. PRIMA CATEGORIA. La Vischese si prende il derby: Strambinese ko

CALCIO. PRIMA CATEGORIA. La Vischese si prende il derby: Strambinese ko

Il derby si tinge di azulgrana. La Vischese arriva alla nuova “pausa forzata” dovuta al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *