Home / Calcio Italia / CALCIO. Coppa Italia, la Juve riparte da Bologna. Allegri: “Ci giochiamo la stagione”
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

CALCIO. Coppa Italia, la Juve riparte da Bologna. Allegri: “Ci giochiamo la stagione”

Passa da Bologna la stagione della Juventus, la Coppa Italia tra gli obiettivi, proprio come la Supercoppa di mercoledì. Ecco perché Massimiliano Allegri chiede ai suoi una “partita seria”. Possibilità di repliche, del resto, non ce ne sono: dentro o fuori, per cui “a maggior ragione bisogna essere concentrati e affrontare bene i momenti della partita”, lasciandosi alle spalle qualunque polemica. Da quelle per la scelta dell’Arabia Saudita come sede della sfida al Milan alle domande sull”affaire’ Cristiano Ronaldo. “E’ sereno e tranquillo – taglia corto il tecnico sulle ultime notizie relative al caso di molestie che coinvolge il giocatore – domani gioca: vedremo quando, come e perché…”.
Contro l’ex bianconero Pippo Inzaghi, la Juve vuole centrare i quarti della Coppa Italia. E vuole anche mettere minuti nelle gambe per la sfida di mercoledì a Gedda. “In questa prima parte i ragazzi hanno ottenuto belle vittorie, ma non abbiamo portato a casa niente. Da domani fino a giugno ci giochiamo la stagione”, sentenzia Allegri. “Le polemiche sull’Arabia Saudita? E’ stato fatto un contratto dalla Lega e noi dobbiamo andarci – taglia corto – Poi c’è un piccolo passo avanti, con le donne che potranno venire allo stadio. Vediamo l’aspetto positivo…”.
Non è positivo, invece, il forfait di Mandzukic, non convocato per Bologna perché alle prese con un problema agli adduttori della coscia sinistra. “Come dice lui ‘no good'”, dice il tecnico bianconero prendendo a prestito una espressione del croato, spesso decisivo nella prima parte della stagione. Spetta a Dybala provare a non farne sentire la mancanza: “Mi aspetto che domani Paulo faccia una bella partita, per noi è un giocatore molto importante nel cucire il gioco”, dice Allegri, che in vista della Supercoppa schiera in porta al Dall’Ara Szczesny. “Poi dal prossimo turno – annuncia – il portiere di Coppa sarà Perin”.
In difesa potrebbe avere una chance Spinazzola, in ballottaggio con Alex Sandro sulla sinistra, mentre Bonucci sarà regolarmente al suo posto. In attacco, invece, la sorpresa potrebbe essere il millennial Kean. Fine con le anticipazioni, per Allegri, evasivo sull’impiego di Pjanic – “vediamo” – ma non sul dibattito di queste settimane relativo al razzismo nel calcio. “Hanno detto le solite cose per riempirsi la bocca, in Italia c’è paura di prendere le decisioni importanti, perché impopolari…”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO. Allegri (Juve): “La ferita della Champions c’è, ma è tempo di far festa”

L’uscita dalla Champions “è stato un dispiacere” che ha dispensato delusione “ma domani dobbiamo vincere …

CALCIO. Testa Juve alla Viola, in campo per lo scudetto

La delusione resta grande, “ma il bello dello sport è che c’è sempre un altro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *