Home / Calcio Italia / CALCIO. Bonucci ci crede, a Monaco per passare il turno

CALCIO. Bonucci ci crede, a Monaco per passare il turno

Dici Bayern Monaco e pensi ad una squadra fortissima, con giocatori in grado di decidere qualunque partita e un allenatore tra i migliori al mondo. Una consapevolezza per la Juventus che, dopo il 2-2 in rimonta dell’andata, affronta la sfida di mercoledì “con l’entusiasmo di chi vuole passare il turno”. Parola di Leonardo Bonucci, roccioso difensore e senatore bianconero, che carica la squadra in vista dell’affascinante gara di Champions League. “Sappiamo che loro sono forti – sottolinea – ma hanno anche dei difetti e cercheremo di colpirli lì”.
Archiviato il campionato, la squadra di Allegri ha iniziato ‘la discesa’ verso l’Allianz Arena. Per Buffon e compagni una domenica di lavoro, allo Juventus Center, agli ordini di mister Allegri con tutti i giocatori a disposizione ad eccezione di Chiellini, che ha ancora svolto un allenamento differenziato.
Difficile, a questo punto, ipotizzare un suo recupero, che avrebbe permesso alla Juve di giocare col 3-5-2. Più probabile, invece, il 4-4-2, con Bonucci chiamato ancora una volta a guidare la difesa.
Una responsabilità non nuova per il difensore finito nel mirino di alcuni club inglesi, che ripercorre la stagione bianconera, dalle difficoltà iniziali ai 19 risultati utili consecutivi in campionato. “Dopo la sconfitta dell’andata col Sassuolo – ricorda – c’è stata la svolta dentro ognuno di noi, nel gruppo e nella testa di ogni singolo giocatore. Quella squadra era troppo brutta per essere vera: ci siamo assunti le nostre responsabilità per una partenza sbagliata. Ci siamo riuniti, ce lo siamo detti in faccia e da quel momento è tornata la grande Juve”.
Conquistata la finale di Coppa Italia, la Juve resta in corsa per Champions e scudetto. “Il campionato quest’anno è più competitivo e questo ci stimola a dare il massimo – osserva Bonucci -. Le squadre che inseguono giocano un grande calcio, specie Napoli e Fiorentina. E la Roma, con l’arrivo di Spalletti, sta riprendendo quota e ha più autostima”.
La Juventus sta realizzando i propri successi su una difesa collaudata. Non a caso Buffon è ad un passo dal record di imbattibilità. “Questo traguardo, che speriamo di tagliare domenica contro il Torino – commenta Bonucci – ci inorgoglisce e dimostra ancora di più quanto Gigi sia il portiere numero uno della storia del calcio”. Prima del record, però, c’è la Champions League e una qualificazione da conquistare.

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

CALCIO. Sarri alza la voce: “La mia Juve non stravolge i giocatori”

La mano di Sarri sulla Juventus c’è. Magari soltanto accennata, ma c’è. E’ la convinzione …

CALCIO. Juve-Verona, riflettori su sfida a rischio

Juventus-Verona era già una sorvegliata speciale per la storica rivalità delle tifoserie. Ma dopo l’ondata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *