Home / Sport / Calcio / CALCIO. Atletico Volpiano, una Prima volta indimenticabile
I giocatori dell'Altetico Volpiano festeggiano la promozione

CALCIO. Atletico Volpiano, una Prima volta indimenticabile

Se è vero che la prima volta non si scorda mai, l’Atletico Volpiano è pronto a vivere una Prima indimenticabile. Con la maiuscola, sì, ad indicare la categoria raggiunta a mani basse dalla compagine rossoblu al termine di una stagione vissuta totalmente ai vertici del girone D di Seconda Categoria. Un campionato dominato in lungo e in largo e concluso con 64 punti (+ 18 sulla seconda), frutto di 20 vittorie e 4 pareggi in 24 gare disputate. Numeri da capogiro per i volpianesi che hanno chiuso da imbattuti, conquistando una strameritata promozione. La prima della storia del sodalizio, che non vuole certo fermarsi proprio ora. «Abbiamo realizzato qualcosa di unico ed irripetibile – commenta l’allenatore Elvis Caprio, tra gli artefici del successo -, andando anche al di là delle nostre aspettative. Sapevamo di essere una buona squadra e che avremmo potuto fare bene, ma non ci saremmo mai aspettati un simile risultato». Dopo aver sfiorato la promozione già due anni fa, sfumata solamente ai playoff, l’Atletico Volpiano ha saputo rifarsi con gli interessi. Merito di un gruppo eccezionale, un mix di giocatori esperti e giovani che il loro allenatore non può che elogiare: «Ho avuto la fortuna di avere a disposizione un gruppo fantastico, affiatato – continua Caprio -, che è riuscito ad affrontare qualsiasi problema e si è messo di impegno e ha creduto nel lavoro. Ecco, il lavoro ed il gruppo hanno fatto la differenza per vincere. Dietro ad un traguardo del genere c’è sicuramente la forza del gruppo». Un gruppo che ha dimostrato di non avere rivali e che verrà riconfermato quasi in toto, pronto a giocarsi le proprie carte anche in una categoria superiore: «La cosa bella è che, quest’anno, i vecchi della squadra hanno fatto i giovani ed i giovani i vecchi. Gran parte della rosa rimarrà, poi è chiaro che qualcun altro arriverà, anche perché abbiamo bisogno di aumentare ulteriormente il livello tecnico, a mio avviso già tecnicamente molto valido. Inoltre avremmo l’obbligo dei fuoriquota e ci stiamo già muovendo per provare dei ragazzi nuovi disputando delle amichevoli attraverso le quali potremmo selezionare i migliori». L’Atletico Volpiano non vuole lasciare nulla e ha dunque cominciato a gettare le basi per la prossima stagione, con l’obiettivo di sorprendere ancora una volta tutti e – perché no – di provare nuovamente a vincere. «Per quanto mi riguarda – conclude l’allenatore volpianese -, l’obiettivo è vincere. Io punto solo a quello. Mi dispiacerebbe disputare un anno anonimo, sarebbe come sprecare il tempo… Ci proveremo, questo è sicuro, poi magari ci ritroveremo a lottare per la salvezza, tutto può succedere».

 

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Avatar

Leggi anche

Alessia Regis con i judoka di domani

JUDO. Alessia Regis: la tenacia parla al femminile (VIDEO)

Alessia Regis, un’inguaribile innamorata del judo, è molto più di un’ex atleta della Nazionale Italiana …

Marco Lingua

ATLETICA LEGGERA. Marco Lingua ha un nuovo sogno: i Giochi Olimpici di Tokyo 2020

La rincorsa di Marco Lingua al minimo di qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *