Home / Calcio Italia / CALCIO. Allegri vuol battere pure la Samp…
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

CALCIO. Allegri vuol battere pure la Samp…

Tre punti contro la Sampdoria, non per stabilire un nuovo record nel cammino sin qui inarrestabile della Juventus, ma per girare la boa di metà campionato a 53 punti e avvicinarsi al traguardo dell’ottavo                 scudetto consecutivo. Massimiliano Allegri non vuol sentire parlare di Juventus in crisi per il pari di Bergamo – “forse a                 qualcuno il panettone è andato di traverso” – e parla con “orgoglio e soddisfazione” di quanto fatto sino ad ora.
Per i bilanci c’è tempo, ma il ruolino di marcia della Juventus fino a oggi regala lo spunto ad Allegri per lanciare la stoccata ai detrattori: “Al momento abbiamo ottenuto 16 vittorie e 2 pareggi, che non sono pochi. Poi siamo arrivati primi nel girone di Champions: Juve in crisi? Forse lo posso accettare se si scherza…”. Tanto più che quella contro l’Atalanta è stata “una buona partita, chiusa in crescendo nonostante la ripresa in dieci”, osserva ancora il tecnico bianconero. Che preferisce i fatti alle chiacchiere, perché nel calcio – sostiene – “la cosa più importante è vincere le partite”.
E allora, “parlare poco e profilo basso”, con i nove punti sul Napoli che non possono essere considerati un cuscinetto di sicurezza. “Facciamo un passettino alla volta: la squadra di Ancelotti resta la nostra concorrente, dovremo essere bravi a far parlare la matematica ad aprile”, è la filosofia di mister Allegri.
Far coesistere il bisogno di riposo di alcuni interpreti di questo inizio di stagione e la necessità di infilare un’altra vittoria “per andare sereni in vacanza” è un compito tutto sommato semplice per Allegri, vista la rosa a disposizione.
Domani “Bonucci riposa, doveva farlo già contro l’Atalanta ma ho preferito far riposare Pjanic”; al posto del difensore ci sarà Rugani. Un bell’esame per il giovane difensore bianconero, affiancato da Chiellini, contro Quagliarella, “un giocatore straordinario che ha sempre fatto gol e continua anche quest’anno”: contro la Sampdoria di Giampaolo, “in lotta per un posto in Champions”, bisognerà “tirare fuori le ultime energie prima della sosta, aiutati dal nostro stadio”.
Le buone notizie arrivano dall’infermeria, con i recuperi di “Benatia, Matuidi e Bernardeschi”, anche se l’allenatore bianconero dovrà fare a meno di Cuadrado per quasi tre mesi, operato oggi a Barcellona per la lesione del menisco esterno e la frattura cartilaginea riportate a Berna. Ancora out Cancelo e Barzagli, probabile il tridente in avanti: “Dybala sta bene, anche Mandzukic e rientra Ronaldo. Ho cambi importanti in panchina, domani sarà lunga, anche se non riusciremo a sbloccarla, nella parte finale sarà un’altra partita.
Spinazzola? – conclude – Sono in dubbio tra lui e Alex Sandro”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CALCIO. Juve sogna allungo, rosa Sarri torna ricca

Finalmente Sarri avrà la rosa al completo, con l’eccezione di Chiellini, per il nuovo ciclo …

CALCIO. La Juve riaccende la Serie A da regina, Ronaldo il faro

Un vero e proprio tour de force attende la Juventus al rientro dalla sosta per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *