Home / Calcio Italia / CALCIO. Allegri striglia la Juve, riprendiamo cammino
Allegri

CALCIO. Allegri striglia la Juve, riprendiamo cammino

Meglio un colpo a vuoto alla penultima tappa di una corsa già vinta, anzi stravinta, che rischiare di fallire l’ultimo sprint che conta, la finale di Coppa Italia. Alla Juventus la prendono così, anche se avevano quasi dimenticato cosa voleva dire perdere, almeno in Italia: erano più di sei mesi che non capitava.
“Una sconfitta che ci fa bene”, l’ha archiviata Massimiliano Allegri. Ma i segnali ‘da fine stagione’ non sono piaciuti: tanti sbagli già contro il Carpi, quando pure i bianconeri avevano proseguito la loro strepitosa serie di successi, “tantissimi errori tecnici, nessun contrasto vinto” ieri al cospetto del Verona campione di orgoglio, ma ultimo in classifica.
“Con l’approccio sbagliato non siamo invincibili” – ha ammonito il tecnico bianconero – dobbiamo riprendere il cammino per approcciare la finale di Coppa Italia nel migliore dei modi”. Basta festeggiare, tranne che sabato prossimo, ma solo per qualche ora quando sarà finita Juve-Samp e ci sarà la passerella finale allo ‘Stadium’, quando ai bianconeri sarà consegnato il trofeo dello scudetto. Prima e dopo quella parentesi di festeggiamenti, lavoro duro per preparare la finale all’Olimpico di Roma del 21 maggio, dove la Juventus punterà all’11/a Coppa Italia. “Nessun allarme, abbiamo perso una partita nelle ultime 27 e poi mancava mezza squadra”, è l’analisi di Lichtsteiner, uno degli assenti al ‘Bentegodi’ perché squalificato. “Il nostro obiettivo è vincere la seconda Coppa Italia consecutiva, siamo molto carichi. Anche il Milan arriverà pronto – ha detto il difensore svizzero oggi a ‘Premium Sport’ – i rossoneri sono in difficoltà, ma restano una squadra fortissima. Noi ci prepareremo bene in queste due settimane, per andare a Roma a prenderci un altro trofeo”.
Per l’ultimo atto della stagione Allegri spera di recuperare Chiellini e Khedira, tuttora infortunati, più facile sembra il caso di Morata, bloccato da un problema muscolare.
L’ultima del campionato contro la Sampdoria salva e che non vede l’ora del ‘rompete le righe’ sarà alla stregua di un test per la finale di Coppa Italia e da questo presupposto il tecnico bianconero partirà per fare la formazione. Saranno disponibili i quattro assenti ieri per squalifica, mancherà Alex Sandro, espulso contro il Verona.
I bianconeri riprenderanno ad allenarsi domani dopo il lunedì di riposo.

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

CALCIO. La Nazionale Italiana compie 110 anni

Compie oggi 110 anni, ma non li dimostra. E’ la Nazionale italiana di calcio che, …

Cairo: "Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema"

Calcio. Cairo: “Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema”

“Giusto salvare coppe e campionati, però andare oltre il 30 giugno rischia di essere un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *