Home / Calcio Italia / CALCIO. Allegri: “Sarà la primavera bianconera”
allegri
allegri

CALCIO. Allegri: “Sarà la primavera bianconera”

Per Fabio Capello, che la Juventus l’ha portata due volte ai quarti di finale della Champions (2005, fuori con il Liverpool, 2006 eliminata dall’Arsenal) la Juventus “è più matura”, “può andare avanti in Europa”. Ed il merito è di Allegri che – sostiene l’attuale ct della Russia – “è riuscito a dare qualcosa in più”. Non è certo il solo a vedere la Juve lanciatissima anche nel trofeo più prestigioso. Nella notte di Dortmund è cambiata la marcia ed il prosieguo della stagione europea potrebbe portare verso altre rotte. La Juve non è più caduta nelle distrazioni che avevano insinuato qualche dubbio; a parte la semifinale di Coppa Italia, giocata però da un”altra’ squadra, con protagonisti e modulo diversi dal solito, i bianconeri nelle ultime quattro partite non hanno più incassato gol. Tre vittorie per 1-0 hanno virtualmente chiuso la pratica dello scudetto, e nessuno storce il naso se con Sassuolo, Palermo e Genoa nei numeri sono state vittorie striminzite.

Pogba è fuori gioco per una quarantina di giorni, ma in casa bianconera c’è più di un motivo per sorridere: Tevez in forma stratosferica, Barzagli in forma smagliante dopo la lunga. E l’ormai imminente ritorno di Pirlo, che dovrebbe rientrare la vigilia di Pasqua allo ‘Stadium’ contro l’Empoli. Insomma, Allegri pensa di poter ‘dimenticare’ l’assenza di ‘Mister 100 milioni’, nei quarti di Champions, per ripresentarlo, se tutto andrà per il meglio, nel ritorno delle semifinali.

Ora due giorni di riposo per i bianconeri, ma prima di riavere la squadra al completo Allegri dovrà aspettare la prossima settimana: sono partiti per le nazionali in 13. Una posta ideale “per respirare un po’ – sottolinea Allegri – ci aspetta una #primaverabianconera”.

L’uomo del giorno è naturalmente Tevez. L’argentino non si autocelebra: “Gran partita di tutta la squadra – scrive su Twitter -. Buona prova di carattere ed una partita in meno verso il nostro obiettivo”. Ci pensa l’ad bianconero Beppe Marotta a spalmare i meriti: “Tevez ha trovato un habitat che gli dà la possibilità di esprimersi al meglio, e questo forse è merito della società all’allenatore e ai compagni di squadra”.

Commenti

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

CALCIO. La Nazionale Italiana compie 110 anni

Compie oggi 110 anni, ma non li dimostra. E’ la Nazionale italiana di calcio che, …

Cairo: "Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema"

Calcio. Cairo: “Andare oltre il 30 giugno rischia di essere un problema”

“Giusto salvare coppe e campionati, però andare oltre il 30 giugno rischia di essere un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *