Home / Calcio Italia / CALCIO. Allegri: “i muri si aggirano con pazienza…”
Allegri

CALCIO. Allegri: “i muri si aggirano con pazienza…”

Non è stato facile, per la Juventus, vincere la resistenza del Frosinone, come non era stato semplice, quattro giorni prima, superare il Genoa ed Allegri esalta la pazienza dei bianconeri. “Un muro – scrive su twitter – puoi saltarlo rischiando di cadere o, come oggi, aggirarlo con pazienza. Ora recuperiamo le energie, ci serviranno!”.
Domani si valuteranno le condizioni di Chiellini, uscito ad un quarto d’ora dalla fine a Frosinone per un problema ad un polpaccio. 

“Nel primo tempo i ragazzi avevano fretta di fare gol e per colpa di questo giravano poco la palla. Nel secondo abbiamo fatto meglio perché siamo stati bravi ad alzare il ritmo gara”. Massimiliano Allegri sorride perché il 2-0 a Frosinone, seppure non senza qualche difficoltà, significa aver allungato la striscia record: il tecnico della Juve poi su twitter sintetizza così la sfida con la squadra laziale: “Un muro puoi saltarlo rischiando di cadere o, come oggi, aggirarlo con pazienza. Ora recuperiamo le energie, ci serviranno!”. Allegri sottolinea che “l’unica squadra che ha vinto qui in maniera netta è stato il Napoli, le altre hanno sofferto sempre. Alla luce di questo sono soddisfatto perché, ripeto, sapevo che non era facile venire qui a vincere”. Nota dolente l’infortunio al polpaccio di Chiellini: “Ha un problema muscolare e sarà molto difficile vederlo in campo contro il Napoli. Comunque verrà valutato in settimana. Lo stesso vale per Khedira. Preferisco però concentrare la mia attenzione sui ragazzi che ho a disposizione”. Con il Napoli “sarà una partita decisamente diversa, sabato sarà un’altra storia ancora.
Concentrati sempre e comunque”. Buone notizie su Pereyra: “Si sta riprendendo, se ci sarà bisogno per sabato di lui, di Lemina e Hernanes saranno a disposizione”. Ancora una replica sul futuro e le voci del Chelsea. “Ho un contratto fino al 2017. E tutti stiamo lavorando per la Juventus e per dare un futuro migliore a questo gruppo. Il mio pensiero ora è soltanto rivolto ai tre obiettivi che abbiamo: Campionato, Coppa Italia e Champions”.
Il tecnico del Frosinone Stellone fa i complimenti ai suoi “per il gioco proposto lasciando poco spazio alla Juventus. A loro abbiamo concesso solo il possesso palla e il tiro da fuori.
Ho rivisto il gol – evidenzia – siamo stati sfortunati. La palla è passata in mezzo a tre uomini e per Cuadrado è stato facile portare in vantaggio la Juventus, tra l’altro il pallone è passato sotto le gambe di Crivello. Ma abbiamo giocato con una squadra di un’altra categoria. Se sapremo ripetere prestazioni così – confessa Stellone – potremo realizzare il nostro sogno che equivale alla salvezza”.

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

CALCIO. Juve sogna allungo, rosa Sarri torna ricca

Finalmente Sarri avrà la rosa al completo, con l’eccezione di Chiellini, per il nuovo ciclo …

CALCIO. La Juve riaccende la Serie A da regina, Ronaldo il faro

Un vero e proprio tour de force attende la Juventus al rientro dalla sosta per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *