Home / Torino e Provincia / Brandizzo / CALCIO A 5. SERIE B. L84, manca solo la ciliegina

CALCIO A 5. SERIE B. L84, manca solo la ciliegina

Nella giornata in cui il Città di Sestu festeggia la (meritata) promozione in Serie A2, la L84 supera l’altra compagine sarda del girone e allunga a cinque la striscia di successi consecutivi. Ultima vittima, in ordine cronologico, la Mediterranea, sconfitta con un netto 7-3 che consente ai verdeneri di rimanere incollati al Carmagnola, sempre avanti di un punto in classifica. Un margine che i ragazzi di Rodrigo De Lima proveranno i tutti i modi a colmare nelle ultime due gare di campionato, malgrado il calendario non sia dei più semplici; sabato prossimo, infatti, i volpianesi faranno visita al Real Cornaredo (compagine sempre ostica e avversaria di dure battaglie soprattutto nella passata stagione), mentre una settimana più tardi chiuderanno la regular season in casa contro un Pavia ancora a caccia di punti salvezza.

Vincere e sperare in un passo falso di Carmagnola è il massimo a cui la L84 può in questo momento ambire. Non sono dunque ammesse distrazioni e i verdeneri lo sanno bene, al punto da regolare la pratica Mediterranea in appena cinque minuti di gioco, frutto di un avvio bruciante da parte della L84. È Iovino ad aprire le danze, assistito da El Adlani, prima che sia Cerbone a prendersi la scena con una tripletta in rapida sequenza a conferma del suo stato di forma e del suo innato killer instinct, indipendentemente dalla categoria in cui è chiamato a misurarsi.

Impensabile reggere a lungo un simile ritmo e così la gara vive inevitabilmente una fase calante  durante la quale la L84 amministra e la Mediterranea prova a limitare i danni, nonostante una evidente inferiorità tanto dal punto di vista atletico quanto tattico. Sanna e Mura accorciano le distanze sfoderando una reazione d’orgoglio, messa nuovamente a bada dalle reti di Torazza e Perino, che portano a +4 il vantaggio di reti a fine primo tempo. La ripresa si rivela pura accademia per la L84, costretta a far scorrere il cronometro senza però concedere nulla agli avversari. El Adlani prova invano a lasciare il suo nome nel tabellino dei marcatori, ma a riuscirvi è invece il portierino Di Ciommo, che porta il risultato sul 7-2 prima che arrivi il sigillo definitivo del brasiliano Mietto.

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Leggi anche

BEACH VOLLEY. Lupo e Nicolai conquistano il pass per Tokyo 2020

Daniele Lupo e Paolo Nicolai hanno conquistato la qualificazione per Tokyo, ottenendo uno dei due …

Incidente stradale

BRANDIZZO. Muore in un incidente in moto in Alta Provenza

Un 36enne di Brandizzo è morto in un incidente in una strada in Alta Provenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *