Home / Aziende / BUTTIGLIERA ALTA. ReItalia Franchising, dove i primi clienti sono i collaboratori

BUTTIGLIERA ALTA. ReItalia Franchising, dove i primi clienti sono i collaboratori

I nostri collaboratori sono i nostri primi clienti: sono loro che devono diventare i primi fan del marchio. Se lo diventeranno loro, allora lo saranno anche i clienti finali.

Il concetto è lineare ma non così scontato.

In ReItalia Franchising sta alla base di ogni dialogo che inizia con i potenziali, nuovi, affiliati al marchio delle “coroncine dorate” che oggi, a poco più di cinque mesi dal lancio del franchising, conta già cinque negozi affiliati (uno al mese) tra Piemonte e Lombardia.

La ricerca dei “talenti” e la selezione delle persone da affiliare al team ReItalia è prerogativa, tra gli altri, di Alessandro Zoroddu, 35 anni, giovane all’anagrafe ma con un’esperienza lunga così alle spalle nel settore dei serramenti.

Zoroddu  si occupa di consulenze commerciali per ReItalia. “Seguo gli acquisti, la ricerca e lo sviluppo di nuove affiliazioni”, racconta, sorridendo, dietro la telecamera al quartier generale di Ferriera, a Buttigliera Alta.

Zoroddu, da che lavora nel mondo delle finestre, ha sempre avuto un sogno: far parte della squadra di ReItalia.

“Ogni volta che mi capitava di incontrare persone che lavoravano per ReItalia, avevo come la sensazione che si prova quando, in stazione, ti passa di fianco un treno a tutta velocità – racconta – e tu avverti lo spostamento d’aria. Percepivo l’energia, l’entusiasmo, la voglia di fare già da quegli incontri lì. Questa forza che hanno caratterizza il loro metodo di lavoro. Personalmente, da sempre ho cercato di far parte di questa famiglia ed oggi sono orgoglioso di poter lavorare con questa divisa indosso”.

Alessandro Zoroddu insieme ai fondatori di ReItalia segue in ogni sua fase il progetto del franchising.

“Cerchiamo di portare nel mercato nazionale ed internazionale – dice – un nuovo concetto di vendita, mettendo insieme competenze ed esperienze di diverse aziende in un unico progetto. Per un produttore di infissi è un vantaggio enorme potersi affiliare a ReItalia. Nella mia carriera ho conosciuto e visitato qualcosa come dodici mila rivendite di serramenti in tutta Italia: sono sicuro che molti di loro trarrebbero un’enorme vantaggio ad affiliarsi ad un’azienda come ReItalia Franchising”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

RONDISSONE. Carla Valle va in pensione dopo 43 anni in Comune

Per lei nessuno è mai stato “soltanto un numero”. Dopo oltre quarant’anni di servizio (43 …

TORRAZZA. Margherita Rosso: “Sono una donnetta, una nonnetta, giro su un Pandino… e non ho diffamato nessuno!”

Qualche giorno fa Margherita Rosso, la pasionaria dei Pogliani, da sempre in prima fila sulla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *