Home / Dal resto del mondo / BRUXELLES. Migranti: Sardegna record, 3 su 4 lavorano

BRUXELLES. Migranti: Sardegna record, 3 su 4 lavorano

Il Molise è tra le regioni europee con il più basso tasso di occupazione di immigrati (sia provenienti da altri Paesi Ue che extra-Ue) mentre in Sardegna, a sorpresa, quasi tre cittadini extracomunitari su quattro hanno un lavoro. Questo, in sintesi, il quadro dipinto da Eurostat con la pubblicazione dei dati 2018 che indicano pure che in Italia circa il 65% degli stranieri ha un’occupazione. Una percentuale, però, che assume un significato diverso se la si confronta con quelle degli altri Paesi europei. La media italiana del 66,6% riferito a chi proviene da altri Stati Ue è oltre dieci punti sotto la media comunitaria (77,1%). Il tasso del 63,4% per i cittadini extracomunitari, invece, è superiore di 4 punti al dato Ue (59,2%) e in costante crescita rispetto al 60,7% del 2015. Un po’ a sorpresa, a guidare la classifica delle regioni italiane c’è la Sardegna, dove ha un’occupazione il 70,5% degli immigrati provenienti da un Paese extra Ue, il 6% in più di quanto si registrava nel 2017. Un tasso superiore persino a regioni del Nord come la Lombardia (66,5%) e il Friuli Venezia Giulia (65,3%), ma anche al Lazio (66%), che nella capitale ospita la sede di numerose istituzioni internazionali. Di tenore decisamente diverso sono invece i dati delle regioni del Mezzogiorno e in particolare del Molise, che nonostante l’incremento di sette punti rispetto al 2017 è ultimo fra le italiane e le regioni europee con il 45,5% degli occupati. In Molise il panorama negativo non cambia – anzi peggiora – se si guarda all’occupazione dei cittadini Ue non italiani: dal 2017 al 2018 il dato è crollato di dieci punti, dal 53,1% al 43,4%, facendo scendere la regione fino al terzultimo posto fra i territori europei monitorati. Peggio fanno solo due regioni della Grecia settentrionale. Nelle ultime 20 posizioni europee ci sono poi altre quattro zone del Mezzogiorno: Calabria (49,8%), Basilicata (52%), Sicilia (52,1%) e Puglia (53,5%). La Sardegna, prima per occupazione degli extracomunitari, registra invece un tasso del 58,8% per i cittadini Ue

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BRUXELLES. Ue incalza l’Italia, in 237 località mancano depuratori

La Commissione europea torna a fare pressione sull’Italia per l’applicazione delle norme Ue su fogne …

PARIGI. John Elkann in copertina di Le Monde

“Proponendo a fine maggio una fusione fra il suo gruppo, Fiat Chrysler, e Renault, prima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *