Home / Dal resto del mondo / BRUXELLES. Legge Stabilità: Anci, cauto ottimismo su intesa con governo
PARLAMENTO EUROPEO

BRUXELLES. Legge Stabilità: Anci, cauto ottimismo su intesa con governo

“Come Anci contiamo, nelle prossime ore, prima della definizione del testo finale della legge di stabilità, di arrivare ad un’intesa con il governo: siamo cautamente ottimisti, come si dice in gergo”. Così il sindaco di Lecce e vicepresidente vicario di Anci Paolo Perrone, in una conferenza stampa all’Europarlamento organizzata da Alessandra Mussolini e dalla delegazione di Forza Italia sul Patto di Stabilità.
Perrone ha spiegato come i comuni italiani vivano un periodo “nero” legato ad anni di tagli, che complessivamente ammontano a “16 miliardi dal 2011 a oggi: otto di taglio reale e otto di restringimento del Patto di Stabilità”. “Ad oggi – ha aggiunto il vicepresidente dell’Anci – a questi tagli si aggiungono quelli di un miliardo e mezzo della Finanziaria, che coincide con l’entrata in vigore di nuovi principi della contabilità, un’operazione che costa al comparto dei comuni 2 miliardi e 600 milioni”. In totale quindi, secondo Perrone “il taglio per il 2015 per gli enti locali è di 4,1 miliardi di euro, cioè il 10% delle spese correnti di tutto il comparto: è evidente che si tratta di un’operazione difficilmente sostenibile, specie per i comuni del Centro Sud”. Nel tavolo aperto con Palazzo Chigi “registro – ha proseguito l’esponente Anci – la grandissima disponibilità del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Del Rio, che ha dato delle garanzie a che questo combinato disposto di taglio e di entrata in vigore della nuova contabilità possa avere idonei correttivi che permettano ai comuni italiani di superare questo momento”.

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

Se GOOGLE viene a Settimo.

Sembrerebbe fatta. Google aprirà un nuovo data center a Settimo. L’intero investimento, che coinvolgerà anche …

File al fianco di “La Gente d’Italia”. Querele temerarie e minacce…

La Federazione Italiana Liberi Editori (File), a cui anche questa testata aderisce, esprime grande sdegno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *