Home / BLOG / BRUSASCO. Coronavirus: quasi tutti positivi alla rsa di Marcorengo. Dramma a San Candido
La casa di riposo di Marcorengo
La casa di riposo di Marcorengo

BRUSASCO. Coronavirus: quasi tutti positivi alla rsa di Marcorengo. Dramma a San Candido

BRUSASCO. Coronavirus: quasi tutti positivi alla rsa di Marcorengo. Dramma a San Candido

Il triste record dei contagi Covid-19 sulla collina di Chivasso appartiene senza dubbio a Brusasco.

Sono almeno 36 i positivi e almeno 6 i decessi per Covid-19.

Scriviamo almeno perché i numeri potrebbero essere molto più alti se si tiene conto degli anziani ospiti della casa di riposo L’Annunziata di Marcorengo che sono scomparsi con i sintomi del coronavirus ma a cui non è stato fatto il tampone. Altrimenti, dovrebbero essere almeno 11 in più, i casi e i morti.

Gli anziani morti nelle case di riposo non sono numeri. Sono persone. Sono persone dietro cui ci sono storie di familiari che non hanno potuto dirgli addio.  Che li hanno visti l’ultima volta un mese fa e che ora, ciò che gli resta, è un video o una fotografia di una salma che arriva nel cimitero del paese. Sono le nostre mamme e i nostri papà, i nostri nonni e le nostre nonne che se ne vanno via così, nei giorni funesti del coronavirus. E’ nelle case di riposo che il covid-19 ha colpito e sta ancora colpendo forte.

A Brusasco il numero dei contagi è schizzato così in alto proprio perché il covid-19 ha colpito forte alla rsa di Marcorengo, oggetto di un’indagine da parte della Procura di Ivrea.

All’Annunziata di Marcorengo, dal 24 marzo ad oggi, sono venuti a mancare 15 ospiti: di questi 4 sono positivi certi, gli altri 11 “sospetti”. Avevano i sintomi, ma non hanno mai potuto fare il tampone.

Degli ospiti presenti in struttura, 28 sono risultati positivi dai tamponi fatti la scorsa settimana: 7, invece, i negativi.

La situazione a Marcorengo resta drammatica anche per il personale, praticamente quasi tutto risultato positivo: la struttura è in difficoltà e dall’Asl To 4, al momento, non arrivano indicazioni su come poter gestire questa fase di emergenza. Sempre a Brusasco, nell’altra casa di riposo, la San Luigi, un ospite è deceduto per Covid-19 ed un altro è scomparso con tutti i sintomi del coronavirus.

A San Candido di Murisengo, una manciata di chilometri da Brusasco e da Cavagnolo, tra l’rsa ‘Confraternita di San Michele’ per non autosufficienti e le due Case Famiglia per autosufficienti, dal 13 marzo al 3 aprile ci sono stati 13 decessi: 10 ospiti su 16 nella Rsa, 3 nelle altre strutture. “Sempre nella ‘San Michele’ – come confermato dal direttore Gabriele Zonca – 7 unità del personale sono in malattia”. Anche qui il rischio di vivere un altro “caso Marcorengo” è alto. Domani, mercoledì 8 aprile, arriveranno con i tamponi.

* QUI I DATI DI TUTTI I COMUNI DELL’ASL TO4

* I dati sono in continuo aggiornamento

CLICCA QUI PER I DATI DELL’ITALIA E DEL MONDO

SE SEI STRANIERO CLICCA QUI PER UNA COMUNICAZIONE IN TUTTE LE LINGUE DEL MONDO

CLICCA QUI PER LE NOTIZIE DA TORINO E DALL’ITALIA

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

SETTIMO VITTONE. Voragine sulla Statale 26, chiusa la strada Torino-Aosta

Anas ha chiuso la statale 26 per la Valle d’Aosta, in entrambe le direzioni, oggi, …

Alberto Baesso capogruppo di maggioranza

TORRAZZA. Caro Baesso, raccontaci tutto

Su “La Nuova Periferia” di mercoledì 3 giugno il consigliere di maggioranza Alberto Baesso ribadisce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *