Home / Lettere al direttore / BROZOLO. Gran Premio di auto e moto nel centro del paese. Forze dell’Ordine e sindaco latitano…

BROZOLO. Gran Premio di auto e moto nel centro del paese. Forze dell’Ordine e sindaco latitano…

Gentile Redazione, sono da poco giunto in Brozolo con la famiglia per motivi di lavoro ed ho dovuto adattarmi – si fa per dire – a quanto era disponibile al momento in zona Cavagnolo dove lavoro, come suggeritomi dalle Agenzie.

Non sapevo tuttavia che a Brozolo si svolgessero Gran Premi sia di Auto e Moto ed è un peccato che il Comune di Brozolo non sfrutti questa occasione a fini economici, in Italia si sa, ci sono gravi problemi di bilanci, evidentemente questo Comune di 473 anime ( con la nostra famiglia composta da tre persone ) grazie al loro Sindaco non ha i problemi come invece hanno quasi tutti i Comuni Italiani. E’ quindi da apprezzare sicuramente questo operato.

Resta tuttavia irrisolto un aspetto importante, un centro abitato che non ha segnalatori di velocità (e quando si parla di velocità possiamo riferici al rettilineo di partenza del circuito di Monza), è  per me e la mia famiglia inaccettabile e, a breve abbiamo già trovato fortunatamente soluzioni alternative e non pericolose come questa di via Casale al n° 31 in Brozolo, senza alcun marciapiede o percorsi segnalati per pedoni per raggiungere la fermata dell’autobus / Scuolabus, con veicoli che raggiungono anche i 130 km/h insofferenti di chi transita a piedi.

In circa un anno di mia dimora , non si è mai vista una postazione di Polizia o Carabinieri, capisco che abbiano altri impegni…., ma  non riesco a comprendere la totale indifferenza del Comune a questa pericolosità: di certo come spesso accade in Italia, le cariche rappresentative  sono ricoperte da persone non propriamente adatte a quella posizione. Domandai al Comune dopo essermi reso conto della pericolisità della Statale ( Via Casale ) in prossimità della mia abitazione se era possibile inserire un segnalatore per indurre a diminuire la velocità, dal Comune mi venne risposto che non era di loro competenza ma della Regione. Insomma siamo proprio in Italia…..

In questo tratto, ci sono molti ricordi di infelici circostanze dovute ad incidenti gravi, con molti fiori, etc. il mio augurio che ci sia almeno la consapevolezza da parte delle persone che governano o sono responsabili di un Comune, di rispettare quegli elementari principi di sicurezza per coloro che vivono.

Personalmente provo una grande grande indignazione e tristezza pensando a chi rappresenta i cittadini di questo Comune, fortunatamente abbiamo trovato una soluzione ed entro agosto ci trasferiremo in Cavagnolo, rinunciando ai gran Premi giornalieri di Brozolo.

Per carità lo spettacolo è gratis,  ma il viaggiare a piedi su questa Via anche solo per accompagnare il figlio alla fermata della Scuola Bus è decisamente  troppo pericoloso e pare …. che a nessuna delle autorità in materia…. questo aspetto interessi qualche cosa: le capre avrebbero reazioni naturali più protettive.

Il mio auspicio è che il Sindaco di Brozolo  lasci presto l’incarico (meglio pagare uno stipendio a chi lavora )  a persone in grado di assicurare maggiore sicurezza a quelle che torneranno essere 470 anime, salvo i deceduti nel frattempo ovviamente. Cordialmente

Fabrizio Fonsatti

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Collegamenti ferroviari che lasciano a desiderare

I collegamenti ferroviari, da e per Ivrea, lasciano notevolmente a desiderare sia per qualità, che …

giuseppe summa, nursind

ASL TO4. Nursind avverte: “Nessun taglio sul personale”

Siamo preoccupati da nuovi tagli che inevitabilmente incombono sulla nostra asl. La bocciatura del bilancio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *