Home / BLOG / BRANDIZZO. “Le delibere pubblicate sono errate, cancellatele!”

BRANDIZZO. “Le delibere pubblicate sono errate, cancellatele!”

Il capogruppo di Alternativa Civica, Giuseppe Deluca, è su tutte le furie: “In merito alla pubblicazione delle deliberazioni del consiglio comunale del 1 ottobre scorso, relativamente agli atti numero 26, 27, 28, abbiamo chiesto l’annullamento delle pubblicazioni. Sono errate e non corrispondono al vero”.

Deluca è un fiume in piena: “Nella delibera 26, relativa alla seconda interrogazione presentata durante il Consiglio del 1 ottobre (quella relativa alla viabilità Amazon), quanto riportato risulta errato e non corrispondente a quanto avvenuto, così come da supporto informatico 6 del 2018”

Secondo Deluca, infatti, la narrazione riportata in delibera non avrebbe nulla a che vedere con quanto realmente accaduto: “C’è scritto che a seguito delle dichiarazioni del vicesindaco Fulio Merlo, che in quell’occasione mi aveva attaccato offendendomi, il sindaco avrebbe richiamato all’ordine i consiglieri. Ma non è vero! A me non è stato detto proprio niente perché non ho fatto nulla.

Ad essere richiamato è stato solo Merlo. Ma sul punto la Segretaria Comunale mi ha detto che non c’è più nulla da fare. Che se voglio posso parlarne durante il prossimo Consiglio dicendo che la delibera non è conforme”.

Per quel che riguarda le delibere 27 e 28, invece, nella verbalizzazione è stato indicato male il voto di Alternativa Civica all’immediata eseguibilità: “C’è scritto che ho votato contro – sbotta Deluca – invece mi ero astenuto. Non so come lo chiamino loro, ma questo è un falso. A differenza della delibera 26, però, la Segretaria ha provveduto subito a correggerle entrambe con la giusta votazione”.

Visto quanto accaduto, Deluca ha deciso di correre ai ripari: “Il sottoscritto, a nome di Alternativa Civica, presenterà una proposta di deliberazione per richiedere la modifica dell’art. 53 del Regolamento del Consiglio Comunale poiché si ritiene necessario che, a seguito dell’avvenuto deposito dei verbali delle deliberazioni adottate nella seduta precedente, il testo delle deliberazioni, prima della pubblicazione all’albo pretorio, venga fatto visionare ai consiglieri comunali e sottoposto all’approvazione nel successivo consiglio comunale, così come accade in molti Comuni.

Come già più volte sottolineato, sono avvenute spiacevoli situazioni dove sono stati pubblicati verbali con espressioni di voto errate o con contenuti non conformi alla discussione avvenuta nella sala consiliare e di questo, come consiglieri comunali, ci si è potuti rendere conto solo a pubblicazione all’albo pretorio avvenuta.

La modifica al Regolamento del Consiglio Comunale, con i verbali delle deliberazioni del consiglio comunale che vengono approvati nel successivo consiglio comunale, verrà proposta nella prossima seduta dell’assemblea e si ritiene indispensabile per un corretto funzionamento del consiglio comunale e per la trasparenza degli atti, in modo da ritenere il contenuto degli stessi conforme alla volontà espressa dall’assemblea e dai singoli consiglieri”.

Commenti

Blogger: Maria Di Poppa

Maria Di Poppa
Letteralmente

Leggi anche

Francesca Frediani

TORRAZZA. Smarino a Torrazza: troppi aspetti oscuri. Il consigliere regionale Frediani denuncia!

Troppi gli aspetti oscuri del nuovo progetto TELT di smaltimento dello smarino del cantiere del …

Stephan Schmidheiny

CAVAGNOLO. Schmidheiny, vaffanculo!

“Proporremo di dichiarare Stephan Schmidheiny persona non gradita nel territorio comunale di Cavagnolo, un atto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *