Home / BLOG / BRANDIZZO. I debiti del Comune: 48 mutui accesi e oltre 4milioni da pagare
Il municipio di Brandizzo

BRANDIZZO. I debiti del Comune: 48 mutui accesi e oltre 4milioni da pagare

Nelle scorse settimane il gruppo consiliare di Alternativa Civica ha presentato un’interrogazione in merito alla situazione dei mutui stipulati negli anni dall’amministrazione comunale di Brandizzo. Il capogruppo, Giuseppe Deluca, spiega: “Come sempre nell’ottica della trasparenza verso la nostra comunità, riteniamo utile portare a conoscenza della cittadinanza i mutui attivi esistenti con specifica dell’utilizzo, della data di stipula, della durata complessiva e dell’anno di estinzione, dell’ammontare della rata annuale. E tutti i dati forniti dagli uffici comunali e le tabelle sono pubblicati sulla nostra pagina web attiva dal 2012 www.alternativacivicabrandizzo.blogspot.com.

Sono informazioni che in pochi conoscono, probabilmente neanche tutti gli amministratori comunali ne sono edotti, perché sono dati che, se non richiesti, non vengono forniti”.

Da quanto emerso dall’interrogazione, il Comune di Brandizzo ha attualmente in essere ben 48 mutui attivi per un debito residuo al 1° gennaio 2019 di oltre 4 milioni e 650 mila euro. Le scadenze di tali mutui sono in gran parte oltre l’anno 2030 e parecchi scadranno tra il 2044 e il 2045. Ad esempio il centro sportivo di via Malonetto di cui il campo “Alex Costigliola” con le tribune, gli spogliatoi e gli uffici fa parte, è stato consegnato nel luglio 2002 ed è costato ai brandizzesi 1,6 miliardi di vecchie lire.

Così Deluca: “Su tutto il complesso sportivo comprendente il campo sportivo ed il palazzetto dello sport vi sono diversi mutui che i brandizzesi pagano e continueranno a pagare per anni, infatti alcuni mutui hanno scadenza 2031 e altri scadranno nel 2045. La rata di mutuo per il centro sportivo, pagata con i soldi dei brandizzesi, ammonta ad oltre 95.000 euro all’anno.

Anche per il bocciodromo di via Einaudi è stato contratto un mutuo di quasi 100.000 euro con scadenza nel 2032, così come per la costruzione dell’area fieristica il Comune ha un mutuo di 234.000 euro che scadrà nel 2044.

Lo stesso vale per il cimitero comunale e i vari ampliamenti: negli anni sono stati sottoscritti mutui per oltre  600.000 euro che scadranno tra il 2033 e il 2044.

In ultimo nel 2018 l’amministrazione ha attivato un mutuo di circa 100.000 euro con scadenza nel 2037 per la realizzazione del nuovo centro socio-sanitario di prossima inaugurazione in via Francesco Salerno”.

Poi Deluca precisa la sua posizione in merito alla stiplua dei mutui: “È senza dubbio necessario realizzare opere in favore della cittadinanza, ma bisogna evitare un eccessivo indebitamento dell’Ente lasciando in eredità oltre 4 milioni e mezzo di euro di debiti alla prossima

amministrazione”.

Commenti

Blogger: Maria Di Poppa

Maria Di Poppa
Letteralmente

Leggi anche

E adesso?

E adesso? E adesso siamo in crisi di Governo! Cosa è cambiato con il Governo …

NOLE. L Nóst Pais, da 25 anni per la tradizione

Da 25 anni l’Associazione ‘L Nóst Pais lavora sul territorio nolese cercando di mantenerne le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *