Home / Torino e Provincia / Brandizzo / BRANDIZZO. Il Dup di Buscaglia? Un libro dei sogni
Municipio brandizzo
Municipio brandizzo

BRANDIZZO. Il Dup di Buscaglia? Un libro dei sogni

L’opposizione guidata da Beppe Deluca boccia il documento di programmazione.

Il capogruppo di Alternativa Civica Giuseppe Deluca spiega:

Il Documento Unico di Programmazione per il triennio 2018-2020 rappresenta gli indirizzi strategici e operativi dell’amministrazione comunale.

Nelle oltre 130 pagine del documento si evincono le linee programmatiche di mandato della maggioranza, con scelte e

priorità che spesso non abbiamo condiviso e con un programma triennale delle opere pubbliche che, ad ogni aggiornamento o variazione, si rivela un libro dei sogni che viene tramandato di anno in anno, con opere che non vengono mai realizzate.

Chi amministra un Comune ha una grande responsabilità, quella di vagliare e scegliere attentamente e con

estrema lucidità, le priorità e gli obiettivi da perseguire: i soldi sono sempre meno ma bisogna saperlispendere con avvedutezza, impegnandosi a realizzare poche cose ma rispondenti alle reali esigenze dei cittadini.

Già solo con le sponsorizzazioni di aree verdi e giardini pubblici, proposte da Alternativa Civica e approvate

all’unanimità da tutti, ma ad oggi mai attuate, su 80.000 euro di spesa annuale per le manutenzioni del verde pubblico ci potrebbe essere un notevole risparmio e questo denaro potrebbe essere investito per altro.

Anche i circa 15.000 euro spesi ad oggi per l’acquisto e le manutenzioni dei dissuasori mobili di piazza Vittorio Veneto sono una spesa che poteva essere meglio reindirizzata verso altre priorità quali la manutenzione delle strade e del territorio, la difesa ed il sostegno delle famiglie disagiate e in condizioni di difficoltà economica e lavorativa, la tutela delle fasce deboli della popolazione, la manutenzione degli edifici scolastici, il coinvolgimento delle associazioni e dei cittadini per incentivare le opportunità di incontro,

socializzazione e aggregazione, insomma per la qualità della vita di tutti i giorni dei brandizzesi.

A nostro giudizio questa amministrazione poteva fare di più e meglio ottenendo maggiori economie per l’Ente e per i cittadini: per queste motivazioni, come già negli anni passati, abbiamo espresso un voto

contrario”.

Maria Di Poppa

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

La Città Metropolitana aderisce alla Ico-Valley. In pista tanti lavori in Canavese e nel Chivassese

Nei giorni scorsi il Consiglio metropolitano ha approvato all’unanimità la seconda variazione al DUP, il …

SETTIMO. Al via la riqualificazione del sottocavalcavia di Corso Piemonte

Circa 100 mila euro per rimettere in sesto l’area sotto il cavalcavia di Corso Piemonte. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *