Home / Piemonte / Cuneo / BRA. Indiana segregata per anni in casa, condannato marito
Il Tribunale di Asti

BRA. Indiana segregata per anni in casa, condannato marito

Un anno di condanna in primo grado, con pena sospesa, per Singh Sukhchain, operaio indiano di 39 anni, residente a Bra (Cuneo) accusato di aver segregato in casa, maltrattato e picchiato per anni la moglie, connazionale e coetanea. È la sentenza in primo grado del giudice del tribunale di Asti, Federico Belli. Lo ha riferito l’avvocato di parte civile dell’associazione ‘Mai più sole’, Maria Cristina Marcarino. “La donna subiva da anni violenze e soprusi in silenzio – spiega Marcarino – il marito la minacciava di morte, non poteva uscire di casa perché l’uomo glielo impediva e non aveva nemmeno potuto a parlare la lingua italiana”. Secondo il legale “sono troppi pochi in Italia i casi in cui le donne indiane, che subiscono violenza, denunciano il coniuge”. Ora la donna, che ha un figlio minore, si trova in una comunità protetta lontana dal marito. Il pm Giorgio Nicola aveva chiesto un anno e quattro mesi di reclusione.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORINO. Previsioni meteo per giovedì 19 settembre

Torino Tempo generalmente stabile nel corso della giornata ma con molte nubi al mattino, cieli …

TORINO. Interrogato l’assistente del filoso Vattimo: non sono uno stupratore

Ha risposto per quasi quattro ore alle domande del pm, per difendersi dall’accusa di violenza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *