Home / Sport / Boxe / BOXE. Ballisai in Friuli per il tricolore con fiducia nei propri mezzi

BOXE. Ballisai in Friuli per il tricolore con fiducia nei propri mezzi

Nel fine settimana, Massimiliano Ballisai difenderà la cintura tricolore dei Pesi Superleggeri. Il pugile professionista di Venaria Reale è atteso da una nuova difficile trasferta, l’ennesima della sua carriera. Venerdì 5 ottobre, a Manzano, “El Loco” salirà sul ring contro il beniamino di casa Luca Maccaroni, pugile più giovane del piemontese e con meno esperienza sul quadrato. La vittoria dello scorso mese di maggio a Palermo contro Giancarlo Bentivegna ha rappresentato una tappa fondamentale della carriera di Ballisai: prima di quel confronto, valevole per il Titolo Italiano, l’allievo del tecnico Benoit Manno era reduce da tre sconfitte in match internazionali con pugili del calibro del finlandese Edis Tatli, del francese Ivan Mendy e del tedesco Timo Schwarzkopf, tutti tra i migliori del panorama europeo. Tre esperienze importanti, che hanno fatto capire a Max di potersela giocare alla pari contro avversari di rango, soprattutto come accaduto nella trasferta di Stoccarda, quando Schwarzkopf andò in seria difficoltà contro Ballisai, venendo alla fine premiato da un verdetto casalingo, tipico della boxe internazionale.

Il fighter di Venaria Reale, forte di 21 vittorie sui 26 match disputati nella sua carriera da professionista e della conquista del tricolore dei Leggeri e dei Superleggeri, oltre che del Titolo del Mediterraneo IBF dei Leggeri e del Mondiale Youth IBO dei Pesi Superpiuma, pur lontano da casa parte con i favori del pronostico contro Maccaroni. Il pugile triestino, che ha un record di 12 successi, 4 pareggi e altrettante sconfitte, in carriera ha sostenuto un solo match titolato, tentando nel marzo 2017 l’assalto al Titolo Italiano dei Superleggeri, perdendo ai punti a Valenza Po contro Luciano Randazzo. Il friulano, reduce da quattro vittorie consecutive con verdetto ai punti, proverà a far leva sul sostegno del pubblico di casa per raggiungere un importante traguardo, ma dovrà fare i conti con la determinazione e l’esperienza di Ballisai. Max punta al Titolo Europeo e per avere questa opportunità deve scalare il ranking continentale. Una conferma in campo tricolore potrebbe essere un primo fondamentale passo in questa direzione

Il venariese punta su se stesso: “Sono tranquillo e affronto questo match consapevole dei miei mezzi. Maccaroni è un pugile mancino con una buona potenza nei colpi e non va assolutamente sottovalutato, ma vado in Friuli per fare il mio match e poi si vedrà: sono io il campione d’Italia. Ultimamente inizio a sentire ancora di più la fatica del dividermi tra il lavoro e il pugilato: non ho una ragazza fissa proprio perché non riesco a dedicare del tempo! Voglio fare questo match al meglio possibile e poi vedremo le occasioni che mi si presenteranno di fronte. L’obiettivo resta sempre quello di combattere per il Titolo Europeo dei Superleggeri. E pensare che mi era stato proposto addirittura di combattere in Spagna per l’Europeo dei Superwelter, ma salire così di due categorie di peso e poi affrontare un match duro non era proprio cosa. A Manzano salirò sul ring con i pantaloncini realizzati da un’idea di mia figlia Rebecca e sarà un bel modo per sentirla ancora più vicina a me sul quadrato. In Friuli saranno al mio angolo i tecnici Manno e Roby Mariano, oltre al cutman Frank Gurrado, ma a bordo ring ci saranno anche dei miei sostenitori provenienti dal Piemonte. Nell’avvicinamento al tricolore ho fatto sparring con Michele Esposito, Luciano Randazzo e i ragazzi del Manno Boxing Club e ringrazio tutti loro, oltre allo sponsor Kasa Mia Immobiliare di Settimo Torinese che mi è stato vicino”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VENARIA. Accorsi vs Falcone: i veleni continuano. Pure le polemiche

La “sfida” tra Roberto Falcone e Andrea Accorsi, rispettivamente sindaco e presidente del consiglio comunale …

ATLETICA LEGGERA. Tamberi in pedana a Rabat per la sesta tappa della IAAF Diamond League

Torna in pedana Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle). Il primatista italiano parteciperà domenica 16 giugno al Meeting Mohammed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *