Home / BLOG / BORGOFRANCO. Il Comune cerca fondi per il restauro della torre campanaria

BORGOFRANCO. Il Comune cerca fondi per il restauro della torre campanaria

“Restauri Cantieri Diffusi” è il bando tematico della Fondazione CRT a cui l’amministrazione ha deciso di aderire.

Il Comune di Borgofranco d’Ivrea, infatti, ha intenzione di partecipare alla candidatura per l’ottenimento di contributo per l’esecuzione di opere di manutenzione straordinaria e restauro della Torre Campanaria posta in Piazza Ruffini. Il comune è già in possesso dell’autorizzazione a intervenire  da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il contributo della Fondazione Crt non potrà superare i 40 mila euro, il Comune, dal canto suo, si è già impegnato a cofinanziare il restauro delle facciate per 5 mila euro.

Il bando ha l’obiettivo di sostenere interventi di recupero del patrimonio storico artistico e architettonico del Piemonte e della Valle d’Aosta per la conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale diffuso sul territorio e per favorirne la conoscenza e la fruizione da parte di un ampio pubblico. Possono presentare domanda di contributo, a far data dal 03.06.2019 al 31.07.2019, gli Enti pubblici, Enti religiosi, Associazioni, Fondazioni ed altri enti (Comitati, Musei) senza scopo di lucro (la cui costituzione sia antecedente il 31-12-2017). Tali enti, per partecipare al bando, devono disporre del bene oggetto d’intervento in qualità di proprietari o di delegati autorizzati dall’ente proprietario. La Fondazione CRT è un ente privato non profit la cui attività trova radici ideali nell’opera filantropica svolta dal 1827 dalla Cassa di Risparmio di Torino. Interviene nei settori chiave dello sviluppo di Piemonte e Valle d’Aosta, che riconduce operativamente a tre macro-aree: Arte e Cultura, Ricerca e Istruzione, Welfare e Territorio; spazia dalla conservazione e valorizzazione dei beni artistici e delle attività culturali alla ricerca scientifica, l’istruzione e la formazione; dall’assistenza alle categorie sociali deboli alla protezione civile; dalla tutela ambientale all’innovazione di processi e istituzioni.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

Impianto di bitume

TORRAZZA. L’impianto di bitume sarà a 600 metri dal municipio

In base a un calcolo approssimativo condotto sulla tavola di Google Earth, il nuovo impianto …

Carabinieri (foto d'archivio)

IVREA. Picchiava la madre per avere la “paghetta”, arrestato 61enne

E’ accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali ed estorsione un 61 enne di Ivrea …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *