Home / Torino e Provincia / Borgofranco d'Ivrea / BORGOFRANCO. A Baio Dora in ricordo di Mario Lodi

BORGOFRANCO. A Baio Dora in ricordo di Mario Lodi

Si è chiusa il 16 aprile a Baio Dora un’importante mostra organizzata dalla Associazione Gessetti Colorati di Ivrea a ricordo del maestro, scrittore e padagogista Mario Lodi. Sono stati esposti disegni, testi, plastici e molti altri materiali prodotti da decine di scuole di tutta Italia e da numerose scuole del Canavese (Andrate, Banchette, Borgofranco, San Germano, Carema, Settimo Vittone, Strambino, Colleretto Castelnuovo, Loranzè, Parella, Fiorana di Ivrea e altre ancora). L’iniziativa era stata lanciata agli inizi di marzo dalla Associazione che aveva proposto alle scuole di dedicare la giornata del 21 marzo (primo giorno di primavera ma anche giornata mondiale della poesia) alla lettura di qualche pagina di Mario Lodi. La risposta è stata assolutamente straordinaria: 150 scuole, 600 classi, più di mille insegnanti e 12mila alunni. Nei giorni successivi al 21 marzo moltissime scuole hanno spedito alla associazione i propri lavori: molti sono stati pubblicati nel sito (www.gessetticolorati.it) e tanti altri sono stati utilizzati per allestire una mostra che è stata visitata da alunni, famiglie e insegnanti. Grande festa in occasione dell’inaugurazione quando i bambini presenti hanno lanciato nel cielo decine di palloncini colorati ai quali era stati legati altrettanti piccoli “cipì” (il piccolo passero nato dalla fantasia del maestro Mario Lodi e dei suoi alunni). A seguito del grande successo riscosso dall’iniziativa l’associazione sta ha pensando ad una seconda edizione per la primavera del 2015.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

facebook

CASALBORGONE. Lasciate fuori il Covid e la sua sofferenza dalle vostre pubblicità. Vitale contro i post di Access Consciousness

Riceviamo e pubblichiamo. Sulla pagina Fb di Access Consciouness Italia, e su quella di Paul …

CAVAGNOLO. Il Comune cambia i pc e aggiorna i software

Il Comune di Cavagnolo si organizza per lo “smart working” dei propri dipendenti, tema tornato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *