Home / Dal resto del mondo / BELGRADO. Fca: Serbia, accordo azienda-sindacato su congedi volontari
500L
500L

BELGRADO. Fca: Serbia, accordo azienda-sindacato su congedi volontari

La compagnia Fca Serbia e i rappresentanti sindacali, dopo gli incontri avuti oggi con il premier serbo Aleksandar Vucic, si sono accordati nel ritenere che il Programma di congedo volontario sia nel “pieno interesse di tutti i lavoratori, della comunita’ locale e delle operazioni di Fca Serbia”. “Negli ultimi giorni rappresentanti dei sindacati e dell’azienda hanno avuto colloqui approfonditi sul Programma di congedo volontario”, si legge in un comunicato di Fca Serbia. “E’ stato raggiunto un accordo, e i lavoratori che decideranno di lasciare volontariamente l’azienda otterranno adeguate compensazioni”, aggiunge il documento citando il leader sindacale Zoran Markovic. Nell’accordo, sottolinea il comunicato, vi e’ “piu’ di quanto viene definito per legge, e vi saranno benefit aggiuntivi rispetto a quanto previsto dai contratti”. “Il programma di congedo volontario tende a minimizzare l’impatto sociale sui lavoratori, e Fca Serbia ha cercato di andare incontro ai bisogni dei lavoratori, offrendo le condizioni migliori a coloro che decideranno di beneficiare di tale programma”, afferma Fca Serbia sottolineando il contributo dato nelle discussioni dal governo serbo al fine di trovare la soluzione migliore per l’attuale situazione. E cio’ poiche’ “e’ nell’interesse di tutti garantire la continuita’ nell’attivita’ produttiva della fabbrica” di Kragujevac.

Il comunicato di Fca Serbia osserva quindi che la domanda complessiva per il modello Fiat 500L e’ “stabile”, e che i volumi “resteranno allo stesso livello ancora per alcuni anni”.

“La riorganizzazione (nello stabilimento di Kragujevac) non influira’ sul prosieguo dell’attivita’, sulla buona performance della compagnia come pure sui volumi di produzione e sulla leadership consolidate di Fca Serbia in fatto di export”, conclude il comunicato diffuso dalla compagnia. 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

File al fianco di “La Gente d’Italia”. Querele temerarie e minacce…

La Federazione Italiana Liberi Editori (File), a cui anche questa testata aderisce, esprime grande sdegno …

coronavirus

CORONAVIRUS. In Africa l’ospedale italiano pronto ad affrontare la pandemia

AFRICA. L’ospedale Lacor, gestito in Uganda dalla Fondazione italiana Corti, è pronto ad affrontare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *