Home / Torino e Provincia / Bibiana / BIBIANA. Pensionato scomparso: tre condanne per ‘giallo’

BIBIANA. Pensionato scomparso: tre condanne per ‘giallo’

È scomparso il primo aprile 2014 da Bibiana (Torino) e non è mai stato ritrovato. Per la scomparsa di Maurizio Rigoli, elettricista 64enne al momento della sparizione, sono state condannate oggi in tre persone. La Corte d’assise di Torino ha inflitto una pena di 25 anni di reclusione a Toni Duretovic, 28 anni di età, ritenuto responsabile di omicidio preterintenzionale e occultamento di cadavere. I suoi genitori, Kuzman Duretovic e Sladjiana Mitrovic, sono stati condannati a cinque anni per occultamento di cadavere. La notte tra il primo e il 2 aprile 2014 qualcuno li aveva visti caricare un tappeto arrotolato in macchina, ma i carabinieri non lo hanno mai ritrovato. Al momento del sopralluogo nella loro abitazione erano spariti alcuni mobili, muri e tubi. Questi indizi hanno portato il sostituto procuratore di Torino Francesca Traverso a indagare sulla famiglia. “E se per caso è vivo?”, ha protestato la donna quando il presidente della corte, il giudice Modestino Villani, ha finito di leggere il verdetto. Il difensore, l’avvocato Basilio Foti, ricorrerà: “Non sappiamo se è morto, dove è quando è morto. Non ci sono prove”, dichiara.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VOLPIANO. Raso: “Sulle opere pubbliche un’amministrazione cieca e sorda”

“L’amministrazione attuale non solo è cieca, ma anche sorda”. Il consigliere del Movimento 5 Stelle, Davide …

POLEMICA. Ciriè non è un paese per giovani. “Ecco perché fuggiamo a Torino”

L’Italia non è un paese per giovani. Ma anche Ciriè non scherza. “Anzi, la città …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *