Home / Torino e Provincia / Beinasco / BEINASCO. Mobilificio fallisce nel Torinese, arrestati i responsabili
Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

BEINASCO. Mobilificio fallisce nel Torinese, arrestati i responsabili

Vendevano mobili a prezzi scontatissimi ma, dopo aver incassato gli acconti degli ignari clienti, non consegnavano la merce. Sono centinaia le persone truffate da un mobilificio di Beinasco, nel Torinese, secondo la guardia di finanza, che al termine di una complessa indagine ha arrestato T.F. di 31 anni e N.M di 34. Sono accusati di bancarotta fraudolenta, truffa, dichiarazione infedele, omesso versamento dell’Iva e sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte. Una terza persona, M.A. di 60 anni, è stato indagato per reati analoghi dalle fiamme gialle, che hanno anche effettuato un sequestro preventivo di beni per un valore di 2,7 milioni di euro.

Sono una trentina gli uomini delle fiamme gialle che in queste ore stanno eseguendo l’ordinanza emessa dal gip Ambra Cerabona. Si tratta dello sviluppo di una attività investigativa intrapresa la scorsa estate.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CRESCENTINO. Processo per droga a Vercelli: “Me l’hanno messa per punirmi”

A Vercelli si celebra il processo per una brutta storia di minacce e ritorsioni, presumibilmente …

TRINO. Pane non poteva esporre quell’insegna anche dopo le elezioni amministrative

Circa un anno fa il Sinodo dei Sinistri – di cui fanno parte Giorgio Cognasso, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *