Home / Torino e Provincia / Barone Canavese / BARONE. Partono lavori per 50mila euro

BARONE. Partono lavori per 50mila euro

Una oculata gestione permettono all’amministrazione guidata da Alessio Bertinato l’utilizzo di circa 50 mila euro per finanziare una serie di lavori.

Il primo intervento riguarda il cimitero. Ultimata la messa in sicurezza della strada di accesso, sono già in corso i lavori di rimozione delle coperture in eternit sui loculi, mentre sono stati stanziati 10 mila euro per la realizzazione di un bagno pubblico.

L’opera più importante, però, riguarda la scuola materna. In attesa dell’ultimazione dei lavori del plesso di via Candia, per il prossimo anno le aule troveranno una sede provvisoria nell’edificio che una volta ospitava la scuola materna e ora destinato a centro servizi per la popolazione.

In questi locali i bambini dell’asilo torneranno provvisoriamente in attesa che venga ultimato il totale restyling del plesso di via Candia, già finanziato con 350mila euro derivanti da un contributo statale. L’edificio di via Candia, che si trova tra il cimitero e la chiesa parrocchiale, andava comunque messo a norma per poter accogliere i piccoli alunni e prima dell’inizio dell’anno scolastico sarà sistemato anche il giardino interno, in cui i bambini potranno giocare, mentre la facciata sarà tinteggiata.

Per garantire l’ingresso in sicurezza dei bambini nella scuola materna, al termine dei lavori di riqualificazione che cominceranno quest’estate, il Comune ha acquistato per 20 mila euro un terreno di proprietà privata in modo da resalizzare un accesso da via Rua.

Sono previsti anche dei posteggi.

Gli ultimi spiccioli del tesoretto da 50mila euro saranno destinati ad uno studio di fattibilità per migliorare la viabilità interna: vicolo Monfredo e via Santo Stefano. 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

MAZZE’. E’ nato l’Inter Club Amici Interisti

“Eravamo tre amici in chat”. Parafrasando una celebre canzone di Gino Paoli dal 15 maggio …

Torino – I Musei Reali ospitano il set cinematografico per un film sulle origini dei Kingsman

Le sale e le collezioni del Palazzo Reale di Torino hanno affascinato la produzione internazionale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *