Home / Torino e Provincia / Banchette / BANCHETTE. Un bando per rilanciare l’area mercatale
Il sindaco Mazza ha lanciato un nuovo progetto per riqualificare l’area di via Castellamonte

BANCHETTE. Un bando per rilanciare l’area mercatale

Un progetto per rimettere a nuovo l’area mercatale di via Castellamonte. L’ampliamento dell’area mercatale, infatti, che ad oggi non sembra registrare un grande interesse in città, potrebbe attirare nuovi produttori e ambulanti, provenienti da tutto il canavese. Insomma, l’obiettivo dell’amministrazione sembra essere quello di rilanciare la zona.

Un mercato che, ormai, nel corso dell’ultimo anno ha conosciuto una grave crisi dopo l’apertura, in via Torretta, nell’ex deposito degli autobus, di un discount In’s. Una nuova struttura che ha rubato una buona parte della clientela agli ambulanti. Il progetto del Comune prevede un esborso di 220 mila euro, la metà, potrebbe arrivare grazie ad un finanziamento sovracomunale.

Questo scritto nero su bianco dall’amministrazione nei documenti inviati alla Regione per il bando che mette a disposizione 950 mila euro per la “Riqualificazione di spazi pubblici destinati o da destinarsi ad aree mercatali”.

Il bando regionale prevede che i Comuni con popolazione superiore ai 10.000 abitanti con un tetto massimo di spesa pari a Euro 300.000,00 potranno usufruire di un contributo del 50%.

Per la realizzazione degli interventi, la Regione Piemonte si avvale delle risorse a disposizione sul Bilancio di previsione finanziario 2019-2021, si tratta di quasi un milione di euro, salvo incrementi dovuti ad ulteriori assegnazioni.

Le domande saranno ammesse a finanziamento nei limiti delle disponibilità dei fondi secondo l’ordine decrescente di punteggio ottenuto, entro centoventi giorni dalla data di scadenza per la presentazione delle domande.

Sono previste tre graduatorie, una per ciascuno degli ambiti sopra definiti e cioè una per i Comuni con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti, una per i Comuni con popolazione tra i 3.000 e i 10.000 abitanti e una per i Comuni con popolazione superiore ai 10.000.

Gli interventi finanziabili, su mercati già esistenti o di nuova costituzione, sono i seguenti: sistemazione delle pavimentazioni, riguardanti le superfici che costituiscono l’area del mercato, con particolare riguardo all’abbattimento delle barriere architettoniche ed al miglioramento dell’impatto ambientale; impianti per la fornitura idrica ed elettrica ai punti di erogazione dei posteggi di mercato; impianto di illuminazione dell’area mercatale, purché sia di titolarità comunale e per un importo non superiore al 10% del finanziamento complessivo, con particolare riguardo alle opere finalizzate al risparmio energetico; infrastrutture per lo smaltimento delle acque di rifiuto del mercato e per quelle meteoriche; servizi igienici funzionali all’operatività del mercato; opere relative alla sicurezza dei mercati; opere di completamento (es: cestini porta-rifiuti, copertura wi-fi, arredo urbano).

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

IVREA. IoLavoro, c’è anche lo stand della polizia di Stato

IoLavoro, la manifestazione che mette in contatto imprese e persone in cerca di lavoro e …

FELETTO. Incendio danneggia sede federazione nazionale calcio balilla

Sono in corso le operazioni di spegnimento di un incendio che questa mattina, poco dopo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *