Home / Torino e Provincia / Banchette / BANCHETTE. Il segretario Pd Enrico attacca Cieol: “Fulminato sulla via di Damasco…”

BANCHETTE. Il segretario Pd Enrico attacca Cieol: “Fulminato sulla via di Damasco…”

Cieol? Credo sia stato fulminato sulla via di Damasco, era iscritto al Pd di Ivrea e ora pare partecipi alle riunioni della Lega, mah…”. Non le manda a dire, Gaspare Enrico, coordinatore del Circolo del Partito Democratico di Banchette, Pavone Canavese e Lessolo. Da qui a maggio, in tutti e tre i comuni si andrà alle urne e anche il Pd avrà un ruolo nell’imminente tornata elettorale. “Noi non abbiamo mai fatto liste come Pd in questi comuni – racconta Enrico – ma collaboreremo con le persone presenti sul territorio. L’importante è avere in mente un progetto per i singoli comuni, i candidati vengono dopo”.

In quel di Banchette, Enrico, assicura appoggio all’amministrazione uscente. “La Sapone ha lavorato molto bene – spiega – ha agito da buon padre di famiglia con azione che magari non sono visibili subito ma avranno importanti risvolti in futuro, questo è certo. Si sono fatti tanti lavori essenziali: 700 mila euro per la messa in sicurezza del territorio, degli edifici, interventi per l’efficientamento energetico. Da qui alle elezioni lavoreremo certamente con quella maggioranza, è l’unico interlocutore a Banchette. Cieol? Pare che adesso frequenti la Lega, dovrebbe riflettere ma sono fatti suoi”. Discorso diverso per Pavone Canavese, la città, governata dal commissario prefettizio dopo la caduta della giunta di Alessandro Perenchio, si avvia alle elezioni con una serie di liste che nelle ultime settimana hanno palesato la loro presenza: La Svolta per Pavone ed Insieme per Pavone. È proprio su quest’ultima che ricadrebbe l’attenzione del Partito Democratico.  La civica, infatti, sarà di nuovo presente. Il gruppo, nel 2014, con il candidato a sindaco Giuseppe Andriolo, si fermò al 47%, a pochissimi voti dal vincitore, Alessandro Perenchio.

Anche qui lavoreremo con chi secondo noi si è ben comportato in questi anni in minoranza. Presenteremo una lista progressista con la civica Insieme per Pavone. Il candidato? Per noi andava benissimo anche quello che si era scelto la volta scorsa ma, in ogni caso, lo decideranno loro, non c’è problema. Purtroppo, Pavone, nella passata giunta, è stata vittima di personalismi, arrivismi, un teatrino politico che ha portato alla caduta della giunta. Ora speriamo si possa agire diversamente, per il bene della città”. Nessun intervento, invece, in quel di Lessolo. “Lì non abbiamo mai collaborato, le liste, in quel paese, sono state spesso legate a logiche familiari che non ci hanno mai riguardato nel corso degli anni”. E quindi, a pochi mesi dalle elezioni amministrative, scende in campo anche il Partito Democratico, pronto a fare la parte del (co) protagonista a Banchette e Pavone.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

RIVA DI CHIERI. Embraco: Ventures Production conferma rientri e investimenti

Ventures Production, la società israeliana cinese che ha assunto i lavoratori Embraco, conferma i rientri …

SETTIMO. Scomparsa da 17 anni, si cerca cadavere a casa marito

Quella di domani, venerdì 22 marzo, potrebbe essere la giornata decisiva per dare una risposta, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *