Home / Torino e Provincia / Banchette / BANCHETTE. Completati i lavori al consultorio

BANCHETTE. Completati i lavori al consultorio

Si dovrebbero concludere in questi giorni tutte le procedure per il completamento dei lavori necessari sul tetto della struttura di Via Samone. Completato l’intervento, le aree, che al momento non sono utilizzabili, torneranno ad essere fruibili. Una parte del consultorio era stato, infatti, chiuso al pubblico un anno fa dopo le forti piogge che avevano causato qualche piccola infiltrazione.

Un’ordinanza del sindaco di Banchette aveva disposto la chiusura parziale, per motivi di sicurezza, della struttura di proprietà del Comune sita in via Samone nella quale sono ubicati Servizi dell’ASL (Consultorio familiare e Ambulatorio delle vaccinazioni pediatriche) e studi di medici di famiglia e pediatri di libera scelta.

Nel corso di questi mesi, dunque, tutte le attività programmate ostetriche e ginecologiche non sono variate ma si sono spostate presso il Poliambulatorio “Comunità” di via Ginzburg 7 a Ivrea o presso il Consultorio familiare di Castellamonte. Anche gli studi dei pediatri di libera scelta erano stati sposati altrove, in via Roma 59, a Banchette. Nessuna variazione, invece, in questi mesi, per i medici di famiglia rimasti all’interno della struttura nella zona non interessata dalle infiltrazioni.

In questi giorni, però, l’immobile di proprietà comunale dovrebbe tornare a funzionare senza nessun  intoppo, a breve, infatti, i lavori sul tetto, per una spesa di circa 170 mila euro, saranno definitivamente completati. La ditta, incaricata, infatti, ha da poco comunicato la fine dei lavori.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

QUINCINETTO. Frana: “A5 chiusa 100 giorni? Era solo una stima prudenziale”

Continua a far discutere l’ipotesi di una chiusura prolungata dell’autostrada tra i caselli di Ivrea …

SAN MAURO. “Tanti ragazzi se ne sono andati” Campi già affittati al Settimo…

Dopo le notizie della settimana scorsa, abbiamo ricevuto numerose segnalazioni, in redazione, proprio sulla situazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *