Home / Torino e Provincia / Baldissero Torinese / BALDISSERO. Il lascito di Besso Cordero è stato usato per un nuovo marciapiede
opera realizzata con il lascito di Besso Cordero

BALDISSERO. Il lascito di Besso Cordero è stato usato per un nuovo marciapiede

Grazie alla donazione di Pierluigi Besso Cordero mancato lo scorso giugno a 79 anni, l’amministrazione comunale potrà utilizzare 100 mila euro per la realizzazione del marciapiede che da località Bettolino collegherà piazza del Municipio. Soldi che andranno ad aggiungersi a quelli stanziati dal Comune e della Regione Piemonte.

Pierluigi Besso Cordero, fratello del Senatore Livio Besso Cordero, ha voluto donare quei soldi per il bene del suo paese. La scorsa primavera, quasi in punto di morte, convocò il sindaco Luigi Ferrero Vercelli per annunciare la volontà di aiutare economicamente il suo paese.

Mi aveva chiesto in che cosa poteva rendersi utile. Non feci in tempo a parlargli del marciapiede. La scelta è ricaduta proprio sul progetto” ha raccontato il primo cittadino.

Mercoledì pomeriggio il consiglio comunale ha votato all’unanimità il lascito. E non poteva essere altrimenti.

Quello del marcipiede, appunto, è un progetto che cambierà il volto del paese.

D’ora in poi i cittadini potranno recarsi in Municipio senza più camminare sul ciglio della Provinciale, senza più correre il rischio di essere travolti. I lavori per la realizzazione del primo lotto hanno preso il via proprio nei giorni scorsi.

Da sempre un desiderio del sindaco, che nel 2014 mise come condizione indispensabile a fronte della sua ricandidatura.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Franco Giorgio

IVREA. Laboratorio civico  chiede una revisione degli “Istituti  di Partecipazione” 

Il “Laboratorio civico” ha inviato la scorsa settimana all’Amministrazione comunale un documento sui “Patti di …

lago San Michele

IVREA. I “cinque laghi” son roba nostra. E Malpede legge ma non capisce

Due mozioni sul costituendo parco dei cinque laghi. Al consiglio comunale riunitosi la scorsa settimana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *