Home / Eventi / Altri Eventi / AVIGLIANA. Domenica con Sancho Panza
Avigliana
Avigliana

AVIGLIANA. Domenica con Sancho Panza

Provincia Incantata” prosegue il suo itinerario di visite teatrali e domenica 13 luglio giunge ad Avigliana. Sancho Panza, il protagonista e in qualche modo “testimonial” dell’edizione 2014 dell’iniziativa, fuggito dal celebre romanzo di Miguel de Cervantes, approda nell’incantata e meravigliosa cittadina in riva ai due Laghi. Il suo viaggio lo porta nel suggestivo borgo medievale sulle tracce del Conte Rosso. Sancho, insieme agli attori di “Teatro e Società” ed ai partecipanti alla giornata, visita la chiesa di San Giovanni (dove si possono ammirare i quadri di Defendente Ferrari), la Torre dell’Orologio (un edificio a pianta ottagonale costruito appositamente per accogliere il primo orologio pubblico installato in Piemonte, nel lontano 1330), l’antica cinta muraria, lachiesa di Santa Croce, Santa Maria Maggiore ed altri angoli suggestivi dell’antico borgo.

 

Il progetto “Provincia incantata” è nato per far conoscere i borghi del Torinese ricchi di storia, sapienza, creatività e piccoli gioielli architettonici: luoghi in cuil’abilità artigiana e la sapienza agroalimentare sono rimasti vitali, grazie alla cultura popolare che li custodisce e li tramanda con cura; luoghi in cui la provincia “incanta”, con bellezze architettoniche e paesaggistiche di cui spesso il grande pubblico non conosce l’esistenza, perché i consueti itinerari turistici semplicemente ignorano quelle destinazioni. Il progetto, giunto alla quarta edizione, conferma il successo di una formula che coinvolge gli spettatori in visite guidate animate, durante le quali il teatro diventa strumento per valorizzare borghi, paesi, luoghi, monumenti e prodotti tipici locali.

 

 

SANCHO PANZA GUIDA I TURISTI TRA I SEGRETI DEI BORGHI

 

Tutti gli eventi di “Provincia Incantata” sono realizzati in collaborazione con la Provincia di Torino, l’Atl “Turismo Torino e provincia” e i Comuni aderenti all’iniziativa. A curare e condurre le visite animate è l’associazione “Teatro e Società”. Quest’anno ad accompagnare i turisti alla scoperta dei borghi e delle loro storie è un personaggio letterario d’eccezione: Sancho Panza, un eroe piccolo e umile, un eroe comune, un uomo che vorrebbe cambiare in meglio la sua vita e che per questo fugge dalla storia di Cervantes in cui da secoli è imprigionato. Il piccolo eroe è alla ricerca di una propria dimensione; alla ricerca di se stesso e della propria identità. “E’ un tema che ci accomuna tutti. – spiega Davide Motto, attore e regista di “Provincia Incantata” – Ma poi, in fondo, quale altra identità abbiamo se non i luoghi che ci ospitano e in cui viviamo? Ognuno di noi ha bisogno di sentirsi parte di qualcosa, di una storia comune, di una comunità in cui può dire ‘io sono’. E così, come succede ai visitatori, anche Sancho Panza viene rapito e incantato dalle bellezze e dalle storie che gli vengono raccontate nel cammino: storie che lui stesso interpreta e che diventano, man mano, paese dopo paese, vicenda dopo vicenda, un poco sue, finché…ma questo lo scopriremo nell’ultima puntata”.

 

LE ALTRE DATE DI “PROVINCIA INCANTATA”

 

“Provincia Incantata” prosegue il 20 luglio ad Oulx, il 27 luglio a Mezzenile, il 7 agosto a Viù (appuntamento serale), il 31 agosto ad Alpette e Locana(con partenza ad Alpette), il 7 settembre a Strambino, il 14 settembre a Reano, il 21 settembre a San Mauro, il 28 settembre a Pomaretto,  il 5 ottobre a Moncalieri e il 12 ottobre a Piverone.

 

 

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

 

Per le informazioni e le prenotazioni (entro le 17 del sabato precedente ogni visita) è nuovamente a disposizione l’Ufficio del Turismo di Ivrea, telefono0125-618131,  e-mail info.ivrea@turismotorino.org

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

IVREA. Legambiente pulisce il mondo Sabato 17 ottobre

Sabato 17 ottobre “Puliamo il mondo” al Parco Fluviale di Ivrea con Legambiente Dora Baltea. …

IVREA. Art Site Fest 2020

Nell’ambito del programma di Art Site Fest, festival dedicato ai linguaggi della contemporaneità, che ogni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *