Home / BLOG / Autunno, squarcio di luce…

Autunno, squarcio di luce…

Autunno, squarcio di luce…
L’autunno è uno squarcio di luce che sbuca leggero e prepotente da dietro un palazzo. L’autunno è il via-vai delle persone che corrono assorte e hanno in testa mille cose da fare. L’autunno sono i bambini che si affacciano all’esistenza con solo il peso di uno zaino dai colori sempre di una tonalità più intensa. L’autunno sono gli occhi luminosi delle ragazze che hanno lasciato nella borsetta le lenti scure dell’estate. L’autunno insomma è il ritmo blando di chi deve affrettare il passo, è la stagione dei libri nuovi per gli studenti, è il frusciare delle ore di luce che ti portano per mano verso una sera dolce e preziosa. L’autunno è una giacca di medio peso da indossare per attraversare un parco e canticchiare con la mente un pezzo di Lucio Battisti, una canzone che parla di carrelli da spingere al supermercato “sottobraccio a te” e di “prezzi rincarati”. Esco dal lavoro, piove e cammino una mano che sorregge l’ombrello e una occupata nelle tasche a frugare le chiavi dell’auto. C’è un ragazzo con la barba vicino ad una panchina, sotto la pioggia, al collo una sciarpa scura, lo fisso senza guardarlo e mi chiedo cosa starà pensando. Forse perché l’autunno è la stagione per riflettere e mi sembra normale che tutti stiano lì a fare un bilancio della giornata o, magari, di un’intera esistenza, pensare al sentiero della vita dove ci sono due strade e nessun “vigile” ad indicare dove andare. Si può lasciar decidere ai piedi o fare conto sulla testa, qualunque sia la decisione il risultato è dentro una busta chiusa che non so quando verrà aperta. Questo è l’autunno dopo c’è solo l’inverno, quella che neanche un meteorologo eccentrico può chiamare una mezza stagione!
Favria, 1.10.2020 Giorgio Cortese

Vivere la vita quotidiana è un rischio che non si può fare a meno di correre.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

IVREA. Quella comunista di Virginia Tiraboschi

Anche questa settimana la senatora Virginia Tiraboschi ha sollecitato il suo numeroso pubblico di Instagram …

IVREA. In Via Jervis qualcosa si muove, all’ombra della statua di Camillo Olivetti

Lì dove il tempo si era fermato, oggi è tornato a correre veloce. Perchè? Perchè …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *