Home / Piemonte / Asti / ASTI. Violentò trans che si suicidò, condannato a sei anni
Il Tribunale di Asti

ASTI. Violentò trans che si suicidò, condannato a sei anni

E’ stato condannato a sei anni di reclusione Ioan Razvan Simion, 30 anni, il barista romeno che il 30 aprile 2017 violentò ad Asti, in un giardino pubblico del centro città, un giovane transessuale astigiano che poi si suicidò. E’ la sentenza di primo grado dal presidente del Collegio del tribunale di Asti Roberto Amerio. L’uomo era presente in aula con il suo avvocato d’ufficio. Assenti i genitori e la sorella della vittima, che erano stati ascoltati come testi nel corso delle udienze precedenti. “Hanno preferito non esserci – ha commentato l’avvocato di parte civile della famiglia, Marco Dapino – poiché sarebbe stato troppo doloroso per loro”. “Una brutta vicenda – secondo il legale – che ha portato il ragazzo a seguire un percorso di autodistruzione. Anche se non strettamente legato, le evidenze processuali hanno reso palese il filo conduttore”. Il ragazzo, dopo esser stato avvicinato e costretto ad avere un rapporto sessuale dall’imputato, pochi giorni dopo si era impiccato nella casa dei familiari usando il guinzaglio del cane. Il pm Fiz aveva chiesto per Simion cinque anni e sei mesi di reclusione.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Polizia

TORINO. Salvato da polizia, cucciolo cane diventa mascotte agenti

Salvato da una volante della polizia, a Torino, un cucciolo di cane diventa la mascotte …

118 ambulanza

ALESSANDRIA. Incidenti lavoro:operaio precipita e muore

Un operaio di 57 anni di origini albanesi, dipendente di una ditta di Genova, è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *