Home / Piemonte / Asti / ASTI. Rifiuti: Magifer assolta dall’accusa di traffici illeciti
Procura

ASTI. Rifiuti: Magifer assolta dall’accusa di traffici illeciti

La Corte d’Appello di Torino ha assolto Davide Basso e gli altri dirigenti della Magifer srl, la società di Costigliole d’Asti accusata di traffici illeciti di rifiuti ferrosi. “Assolti perché il fatto non sussiste” riferisce l’avvocato Aldo Mirate. Confermata la sentenza del tribunale di Asti dell’aprile 2018. “Avverso la sentenza medesima – precisa il legale – aveva proposto appello la Procura della Repubblica di Asti”. La Procura generale, però, aveva dichiarato in udienza di rinunciare all’appello, “che la sentenza meritava totale conferma, essendosi dimostrati totalmente infondati gli elementi di prova portati dall’accusa” riferisce Mirate. “Un fatto inedito per la giurisprudenza, “poiché è molto raro che la procura generale smentisca un’iniziativa di una procura territoriale”. Gli avvocati Mirate e Michele Peracino, che hanno assistito la ditta astigiana e i suoi dirigenti, sottolineano come l’intera vicenda abbia peraltro avuto un pesantissimo costo, soprattutto in termini d’immagine, per la Magifer e i suoi dirigenti.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Tunnel a Chiomonte

TORRAZZA. Consiglieri votando sullo smarino voterete il futuro del Paese, l’Italia

Venerdì alle 18 i consiglieri comunali di Torrazza voteranno sulle mozioni “no smarino” presentate da …

Settimo T.se: un aiuto concreto agli infermieri di Torino

Giovedì 30 alle ore 21:00 si terrà una replica dello spettacolo “Terra Terra” di e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *