Home / Piemonte / Asti / ASTI. Investì carabiniere per evitare arresto, condannato a 8 anni
Condanna

ASTI. Investì carabiniere per evitare arresto, condannato a 8 anni

Per evitare l’arresto investì un carabiniere: è una delle accuse mosse a un albanese di 26 anni residente ad Asti, Enea Veruchi, condannato dal tribunale cittadino a otto anni di carcere dopo un rito abbreviato. L’episodio risale allo scorso febbraio. Il giovane, sospettato di gestire e sfruttare alcune prostitute sulle statali per Montegrosso e Isola d’Asti, alla vista dei carabinieri si era dato alla fuga sulla sua auto, speronando con violenza la gazzella dei militari e investendo il maresciallo in servizio. La sua fuga era terminata con uno scontro frontale contro un’altra auto. L’albanese, processato per tentato omicidio, lesioni stradali gravi, resistenza a pubblico ufficiale e sfruttamento della prostituzione, è detenuto nel carcere di Alessandria. La sua ex compagna, una ventiduenne che aveva patteggiato una pena di tre anni, si trova nel carcere femminile di Torino. La sentenza è stata pronunciata dal gup Francesca Di Naro. L’accusa è stata sostenuta dal pm Donatella Masia. Le tre persone offese (due carabinieri e l’automobilista rimasto ferito) sono state assistite dall’avvocato Mauro Caliendo.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

LANZO – Riflessioni sulla pandemia dalle Valli di Lanzo

Sono le minoranze più rumorose, lo sappiamo bene, a farsi notare di più in ogni …

Lanzo – Cassa integrazione, sì fino a 18 settimane, ma restano non poche incertezze interpretative

La ripartenza del sistema economico dopo il lungo lockdown stenta a decollare, soprattutto nelle aree …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *