Home / Torino e Provincia / Andrate / ANDRATE. Farmacia: c’è ancora una chance
La Farmacia di Andrate

ANDRATE. Farmacia: c’è ancora una chance

Nei prossimi giorni, il sindaco Enrico Bovo, proverà l’ultima strada per tentare di tenere aperta la farmacia. “Sono in contatto con l’Asl – spiega il primo cittadino – c’è una graduatoria dove sono inseriti tutti i farmacisti che, eventualmente, possono subentrare e prendere la gestione dell’attività presente nella nostra città. Si tratta di un’ultima speranza, un’ultima strada che possiamo tentare. I farmacisti presenti nella graduatoria dell’Asl dovranno rispondere e dare la loro eventuale disponibilità entro pochi giorni. Per la prossima settimana dovremo sapere gli sviluppi della vicenda”.

Se dovesse andare male anche questa strada il comune non potrà che ricorrere alla soluzione più ovvia in questi casi, un dispensario. “Come detto – prosegue il sindaco – , infatti, si tratta di una farmacia molto importante in tutta la zona, ancor di più in estate quando molte persone occupano le seconde case presenti in città. E se la farmacia dovesse chiudere? Beh, a quel punto non potremmo fare altro che dotarci di un dispensario con i medicinali più importanti. Sentiremo le altre farmacie presenti nei comuni vicini e chiuderemo un accordo”.

L’unica farmacia presente in città a fine anno ha chiuso i battenti.

Il negozio, in via Aosta, da più di 15 anni, non proseguirà la sua attività, un colpo pesantissimo per tutta la comunità di Andrate. I gestori dell’esercizio hanno preso questa decisione e, per il momento, non è stato possibile trovare soluzione alternative. Un altro piccolo centro, un paesino di 500  abitanti in provincia di Torino, resta senza la sua farmacia. La Delibera del Comune prende atto della ‘rinuncia’ della titolare e chiede l’attivazione della gestione provvisoria. “La decisione non arriva a cuor leggero – ha fatto sapere Andrea Colombo, 

direttore di Federfarma Torino – e senza tentativi di ripristinare una situazione economica ormai insostenibile, con un fatturato già in  partenza ai limiti della sopravvivenza e più che dimezzato in pochi anni”.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

TORRE PELLICE. Religioni: al via domani Sinodo Chiese metodiste e valdesi

Si apre domani a Torre Pellice (Torino), il Sinodo delle chiese metodiste e valdesi. 180 …

PINEROLO. Ubriaco, aggredisce barista che non gli versa più da bere

Ubriaco, si è scagliato prima contro il titolare di un bar di Pinerolo che si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *