Home / BLOG / Amministrazione miope

Amministrazione miope

E’ sotto gli occhi di tutti che Brandizzo sta diventando il paese dei disagi. Prima tutte le strade piene di buche da via Torino a via Volpiano, via Lido Malone e molte altre primarie e secondarie che l’amministrazione ha parzialmente provveduto a risistemare dopo le numerose lamentele dei brandizzesi con tacconature ed asfaltature di piccoli tratti. Dopo i disagi da oltre un anno in strada Monviso, strada Colle del Lys e rotatoria della torre pensile per il perdurare dello spegnimento dell’illuminazione pubblica senza che nessuno intervenga, ora tocca alla nuova via Chivasso, la strada lungo il Parco del Castello. Questa nuova arteria stradale, tanto anelata dall’attuale amministrazione per i più svariati motivi, alla fine non ha una reale e primaria utilità viaria perché convoglia tutto il traffico in una strada stretta come via Alba dove vi è la presenza della scuola media Martiri della Libertà. Il traffico viene, dunque, solo congestionato negli orari di ingresso ed uscita dalla scuola e non solo, portando un intasamento nella parte finale di via Alba, che è molto stretta, ed in via Po. Questa nuova via è stata aperta nel periodo della festa patronale pur non essendo ancora pronta, infatti non è a norma con le prescrizioni del Codice della Strada e sono stati installati dei cartelli stradali che indicano una velocità massima consentita di 30 km/h in quanto priva di illuminazione. Tale strada risulta fuorilegge non solo per le motivazioni appena esposte, ovvero perché molto pericolosa nelle ore notturne in quanto assolutamente priva di illuminazione, ma anche e soprattutto perché non presenta alcun tipo di protezione lungo la scarpata che da verso il Parco del Castello. Nelle ore notturne, in caso di nebbia e mancanza di visibilità, basta una minima distrazione per finire giù nella scarpata lungo il Parco. Disagi anche per i cittadini della zona dell’area fieristica, via Francone, via Pastero, via Alba, via Iotti, via Chivasso che si trovano costretti a sopportare manifestazioni diurne e notturne autorizzate dall’amministrazione, ma che non vengono minimamente controllate e monitorate nel loro svolgimento. Capita infatti che l’area fieristica, ed in particolare la sua struttura, venga deturpata con atti vandalici di ogni genere, vetri rotti, porte divelte, scritte sui muri, urina ovunque davanti ad un’amministrazione comunale impotente che non valuta alcun tipo di videosorveglianza in aree particolarmente sensibili e soggette al danneggiamento del patrimonio comunale come appunto quest’area dove ripetutamente è stato danneggiato anche il campo sportivo realizzato dalla precedente amministrazione. Insomma veramente tanti problemi che vengono difficilmente risolti da un’amministrazione che pensa solo a criticare un’opposizione costruttiva e propositiva su reali tematiche e problemi segnalati dai cittadini, come quella dei Moderati per Brandizzo, ma che è assolutamente miope di fronte alle proprie inadempienze nei confronti dei brandizzesi.

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

TORINO. RIABILITA – Progetto Rotary Mano Robotica 2.0 GLOREHA

Il futuro della riabilitazione è realtà. Il progetto RIABILITA è un progetto di riabilitazione che …

CHIVASSO. La presentazione della Fortitudo è un successo

Uno dei sei palloni utilizzati a Torino durante le finali dei Campionati Mondiali maschili 2018 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *