Home / Piemonte / Alessandria / ALESSANDRIA. Maestra uccisa: carabinieri ritrovano l’arma del delitto
Auto contro un muro. La scorsa notte un automobilista è morto sul colpo dopo aver perso il controllo della sua Citroen che si è schiantata contro un muro
CARABINIERI

ALESSANDRIA. Maestra uccisa: carabinieri ritrovano l’arma del delitto

I carabinieri del Comando provinciale di Alessandria hanno ritrovato l’arma con cui Ambra Pregnolato è stata uccisa venerdì nella sua abitazione di Valenza (Alessandria). Si tratta di un martello che Michele Venturelli, l’amico della vittima arrestato per il delitto, ha gettato in un’ansa del Po. L’uomo, un amico di famiglia che per un anno era stato amante della donna, ha riferito ai carabinieri che aveva l’attrezzo nello zaino perché gli serviva per aggiustare la bicicletta. La vittima, una maestra di 40 anni, è stata trovata morta dal marito, nel salotto di casa, con la testa fracassata. Il caso di Valenza è stato risolto in poche ore dai carabinieri. I militari hanno trovato Venturelli ferito sui binari della ferrovia, vicino a un ponte di Alessandria: aveva cercato di uccidersi, sconvolto per il delitto. Ai militari ha confessato di avere perso la testa quando la donna gli ha comunicato che non voleva più lasciare il marito e andare a vivere con lui.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Lupo

VERCELLI. Lupo: Unione montana Valsesia, si rischia abbandono montagna

“E’ ora di intervenire sull’emergenza lupo in Valsesia”. A lanciare l’allarme sulla presenza sempre più …

TORINO. Clima, in Piemonte pollini da record con l’inverno caldo

Con l’inverno molto mite e la primavera anticipata, un’altra anomalia riscontrata è la concentrazione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *