Home / Torino e Provincia / Albiano d'Ivrea / ALBIANO D'IVREA. Tre sindaci in corsa per il dopo Marcelli
Marcelli Gildo
Marcelli Gildo, sindaco di Albiano

ALBIANO D'IVREA. Tre sindaci in corsa per il dopo Marcelli

Incredibile ma vero… Salgono a tre i candidati a sindaco di Albiano. E c’è anche una donna. Oltre a Diego Roffino e a Paolo Bonfitto c’è infatti pure Venerina Rosanna Tezzon, 62 anni. Impiegata al Comune di Montalto Dora è sposata con Giuseppe Percivalle, Generale nel 1993 allo Storico Carnevale di Ivrea nonchè fratello di Pierluigi protagonista del 2016. Con il marito e il figlio Filippo di 27 anni vive sulla collina di Albiano, in una villa immersa nel verde in via Conversa 17. Per Venerina Rosanna Tezzon non si tratta della prima volta. Dal 1993 al 1997 è stata vice sindaco al fianco del primo cittadino Aldo Gallo. Seduta sui banchi dell’opposizione dal 1997 al 2002 durante il primo mandato di Gildo Marcelli. “Ho deciso di candidarmi a sindaco – spiega – per colpa del mio maledetto senso civico. Ritengo giusto metterci la faccia. Lo faccio perchè amo questo paese”. Il nome della lista ancora non è stato scelto, così come ancora non è completo il gruppo: “Per ora è certa la presenza in lista dell’ex primo cittadino Aldo Gallo. Questa settimana, comunque, definiremo tutto”. E con questa fanno due novità nell’arco di pochi giorni, considerando che ancora in paese ci si chiede come mai Armando Rolla abbia fatto un passo indietro mandando avanti Paolo Bonfitto, 64 anni. Stando ai bene informati la decisione sarebbe maturata ad un incontro tra tutti i candidati della lista “Proposte per Albiano”, durante il quale, sarebbero volati gli stracci tra i pro-Bonfitto e i pro-Rolla. Tra questi ultimi anche Orfeo Tezzon, oggi consigliere comunale di opposizione insieme a Bonfitto e Rolla. Se la sarebbe talmente presa a male (parliamo di Tezzon) che avrebbe deciso di non ricandidarsi più, ma non è detta l’ultima parola “Cinque anni fa il candidato a sindaco della lista ero io ma non ho fatto la differenza. Ho preso solo 305 voti di preferenza sui 700 totali. Rimango comunque in lista per dare il mio contributo alla causa” ha tagliato corto Armando Rolla non nascondendo una certa delusione. E poi, come già detto la scorsa settimana, c’è Diego Roffino, 64 anni, titolare dell’ecocentro, candidato a sindaco per“Vivi Albiano”. “Il gruppo è quasi completato – conferma Roffino – ed è composto da giovani”. “Le mie priorità? Se dovessi essere eletto sindaco mi concentrerei su un paio di cose. Il giorno dopo convocherei tutti i professionisti del paese per chiedere un progetto di modifica della viabilità cittadina. Mi rendo conto che rifare da zero il piano regolatore, vecchio di oltre vent’anni, costerebbe davvero troppo, ma si può migliorare, per esempio, risistemando le aree parcheggi….”. “E poi? Poi andrei a caccia di finanziamenti, in Regione e a Torino per la pulizia dei fossi e per la riqualificazione del paesaggio”. Da adesso in avanti il gioco si farà sempre più duro. Vincerà il migliore – questo indubbio – e la differenza la faranno i programmi e in maggior misura la simpatia di cui godono tra i propri concittadini i tre pretendente allo scranno più alto del Municipio.

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

CHIVASSO. Natale: l’Ascom litiga con Castello

CHIVASSO. Natale: l’Ascom litiga con Castello. “Abbiamo appreso ieri che il Comune di Chivasso non …

CHIVASSO. Ci ha lasciati Ginetta Dondero

CHIVASSO. Ci ha lasciati Ginetta Dondero. Si è spenta, all’età di 80 anni, Maria Teresa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *