Redazione

di: Redazione

Home / Torino e Provincia / Agliè / AGLIE’. Presentato “Farfalle”, il libro su Gozzano della scuola primaria

AGLIE’. Presentato “Farfalle”, il libro su Gozzano della scuola primaria

Nella serata di mercoledì 1° giugno al salone palladium i ragazzi della scuola primaria “Principe Tomaso di Savoia Duca di Genova” hanno presentato la loro pubblicazione su Guido Gozzano, nel centenario dalla morte, dal titolo “Farfalle”. Un lavoro a più mani nell’ambito di un laboratorio didattico organizzato durante le lezioni scolastiche per avvicinare i ragazzi alle favole e alle novelline pubblicate dal poeta sul Corriere dei Piccoli tra il 1909 e il 1914. Le attività sono state improntate sul gioco e sull’improvvisazione arrivando alla creazione di un piccolo storyboard che costituisce anche la prima delle tre pubblicazioni (a cura di Zero Sismico) che costituiscono di un più ampio progetto editoriale del comune di Agliè per il centenario. A breve (ed è il secondo passo) uscirà il catalogo dell’esposizione di xilografie proposta al Castello, curata da Gianni Verna e Gianfranco Schialvino. Sarà il volume di rappresentanza del comune con contenuti iconografici molto immediati. Una terza pubblicazione sarà costituita da una drammaturgia inedita di giovane attrice palermitana, Margherita Ortolani, che a settembre sarà ad Agliè. Ha vinto anche diversi premi a livello nazionale con il suo lavoro, di cui il comune ha deciso di pubblicare un estratto accompagnato da illustrazioni di Debora Grazio, illustratrice che ha anche seguito bambini della scuola nell’illustrazione.
Il progetto è stato finanziato da Crt ed ha impegnato la scuola tutto l’anno fino alla pubblicazione di “Farfalle” con un dvd ed un gioco dell’oca chiamato “La via del rifiugio” basato sulle “stazioni”, i luoghi di vita di Guido Gozzano ed i suoi elementi simbolici, come la farfalla. Tutto il ricavato servirà a sostenere le attività scolastiche per dare un’autonomia alla scuola.
“Sono stata molto contenta che la scuola primaria si sia attivata rispetto alle celebrazioni del centenario – sottolinea il consigliere comunale Claudia Scavarla -. Le insegnanti e i bambini si sono veramente spesi in un lavoro impegnativo che ha portato a qualcosa di tangibile ed inserito nei circuiti bibliotecari, potranno anche in futuro ricordarsi di esserci stati, è un progetto che accorcia le distanze tra loro e la poesia”.

Commenti

Leggi anche

CHIVASSO. Se i soldi per il commercio vengono usati per i concerti…

Continuiamo nella esplorazione della selva dei contributi alle associazioni cultura che il Comune di Chivasso …

SAN GIUSTO. Saccone a Villa Assisi: “La casa affidata a giorni”

Il prefetto di Torino, Renato Saccone, l’ha annunciato sabato pomeriggio, durante l’assemblea regionale di Libera …