Home / BLOG / A San Bastian, la violëtta an man.

A San Bastian, la violëtta an man.

A San Bastian, la violëtta an man.
Il giorno 20 è quello di San Sebastiano, un Santo un tempo molto venerato e il cui nome era assai diffuso, sia nei nomi di persona che nella toponomastica delle nostre terre. Ebbene si dice a San Bastian monta sl’àut e varda ’l pian: se ’t vedde tant spera pòch, se ’t vedde pòch spera tant, a San Sebastiano, in questo giorno, sali in alto e guarda la pianura, se vedi molto spera poco, se vedi poco spera molto. Questo proverbio contadino vuole dire se i campi sono pieni d’erba, vedi molto, ed il raccolto sarà poco, se invece la neve ricopre ancora la terra, vedi poco, e la mietitura sarà abbondante. Eppure, nonostante la neve e l’inverno, questo giorno era portatore di speranza per l’arrivo del tempo buono, se è vero che A San Bastian, la violetta an man, a San Sebastiano, la violetta in mano, la primavera si sta comunque avvicinando, coraggio
Favria 20.01.2020 Giorgio Cortese

Se traduciamo tutto in modo algebrico, facciamo attenzione perchè l’amicizia o la reputazione non possono essere qualificati con sole somme o sottrazioni aritmetiche!

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

SETTIMO. Ritorna “La storia narrata” di Bertotto, i pomeriggi dedicati al momento attuale

Ritorna, dopo l’inevitabile sospensione dovuta alla pandemia, «La storia narrata», il ciclo d’incontri aperti a …

SCIOLZE. In vista della riapertura delle scuole, il vicesindaco Moncalvo invita alla prudenza

L’imminente ripresa delle lezioni scolastiche, insieme al resto delle attività, segna un po’ un ritorno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *